Controlli più severi?

Strand, Sommer, Urlaub

Controlli più severi?

di Cristiano Cruciani e Francesco Marzano

I controlli validi per chi rientra in Germania in aereo potrebbero presto estendersi a tutti i turisti. Anche il governo italiano prepara l’obbligo del green pass nei mezzi pubblici. Proteste dei no-vax.

Prosegue la campagna vaccinale in Germania

In Germania più del 50% della popolazione è completamente vaccinata, ha annunciato su twitter il ministro della Salute Jens Spahn. E più del 60% ha ricevuto almeno una dose. Buon segno, ma per raggiungere l’immunità di gregge serve – secondo il RKI – una quota di vaccinati maggiore all’80%. La disponibilità a farsi vaccinare, inoltre, tra i rimanenti cittadini va calando, nonostante nel frattempo ci siano abbastanza vaccini per tutti.

Le norme per il rientro in Germania

Le regole dopo viaggi all’estero attualmente in vigore rimangono tali: chi torna in aereo deve dimostrare di essere vaccinato o guarito oppure deve mostrare un test negativo non più vecchio di 72 ore se molecolare e non più vecchio di 48 se antigenico. La novità di oggi è che i viaggiatori che tornano da paesi colpiti da una variante del virus non devono sottoporsi a quarantena solo se sono completamente vaccinati o guariti. Per gli altri rimane l'obbligo.

Inoltre le restrizioni valide al momento per i viaggi in aereo potrebbero molto presto estendersi a tutti i viaggiatori, anche se rientrano in Germania con auto, treno o autobus e a prescindere da quale paese arrivino. Una data per l'estensione dell’obbligo di test negativo in rientro (a chi non sia già vaccinato o guarito) è da tempo in discussione. Secondo il governatore bavarese Söder le nuove regole potrebbero entrare in vigore già il primo di agosto.

Spostamenti in Italia

Già dal 6 agosto potrebbe essere obbligatorio esibire il green pass prima di prendere un aereo, una nave o un treno. Questa misura preventiva è al momento in discussione per il nuovo decreto all’esame del Consiglio dei ministri convocato per giovedì, a seguito dell’innalzarsi della curva epidemiologica e dell’aumento di prenotazioni di stranieri. Dal 6 agosto quindi probabilmente potranno salire a bordo solo coloro che hanno ricevuto almeno la prima dose di vaccino 14 giorni prima, chi è guarito dal Covid nei 6 mesi precedenti e chi ha effettuato un tampone nelle 48 ore prima del viaggio.

E proprio questa probabile obbligatorietà del Green Pass ha portato in Italia in questi giorni centinaia di manifestanti contrari al certificato verde in piazza nelle principali città italiane tra cui Roma e Milano. Molte proteste dei No-Vax e dei No-Green-Pass sono legate anche all'obbligo di vaccinazione per certe categorie lavorative soprattutto nel settore sanitario e alimentare. .

Piano scuola

Nel decreto in discussione domani rientra anche il “piano scuola” per evitare a settembre la didattica a distanza. All’ordine del giorno anche l’eventuale obbligo vaccinale per docenti e personale scolastico, norma che potrebbe però essere rinviata a fine agosto, insieme alla proposta dell’Associazione dei presidi di estendere l’obbligo anche agli studenti. Secondo i dati di Francesco Paolo Figliuolo, Commissario all'emergenza coronavirus, più del 78% del personale scolastico sarebbe comunque già vaccinato.

Stand: 28.07.2021, 18:25