Live hören
Jetzt läuft: Carbon 12 von Jlin

Un discorso molto vago

Un discorso molto vago

di Cristina Giordano

Tante promesse e buone intenzioni negli interventi del neo-premier Giuseppe Conte al Senato e alla Camera: riforma della giustizia, lotta alla corruzione, crescita sociale ed economica. Ma nessun riferimento alle risorse finanziarie. E i mercati tremano.

Ministerpräsident Italiens Giuseppe Conte

Il neo-governo targato Lega-M5S potrebbe ufficialmente partire tra poche ore. Ieri (5.6.18) è passata la fiducia al Senato con 171 sì, 117 no e 25 astenuti, oggi (6.6.18) è la volta della Camera. Gli interventi di Giuseppe Conte sono di fatto il primo atto politico del neo-presidente del Consiglio, osservati con molta attenzione.

I mercati nella giornata di oggi hanno mostrato nuovamente tensione, con un aumento dello spread dovuto – secondo quanto sostenuto da alcuni analisti – dalla mancanza di concretezza di Conte nello spiegare il reperimento delle coperture per realizzare i punti chiave del programma: reddito di cittadinanza, flat tax e riforma della legge Fornero.

Coperture che non sono state citate nemmeno nel discorso alla Camera. Tante le promesse: dalla lotta alla corruzione, alla riforma della giustizia, dagli interventi alla “Buona scuola” alle infrastrutture al sud. Ma alle coperture neppure un cenno.

Un cenno alla Merkel sulle politiche migratorie "fallimentari" dell'Unione Europea. Mentre nel corso della giornata di oggi Angela Merkel, chiamata al suo primo "question tag" al Bundestag, ha risposto a un deputato della Afd, che le ha chiesto come si comporterà nel caso in cui l'Italia dovesse aver bisogno di aiuti come la Grecia, dicendo di essere disposta a collaborare restando nel rispetto dei limiti dei trattati europei.

Stand: 06.06.2018, 18:40