Live hören
Jetzt läuft: Places von Oladips feat. Mayorkun

Cittadinanza europea in svendita

Cittadinanza europea in svendita

di Enzo Savignano

Quella di metter in vendita la cittadinanza è ormai una pratica diffusa in molti Paesi dell'Ue, in particolare a Cipro, Malta, in Portogallo e in Grecia, le nazioni più colpite dalla crisi. Transparency International e il Parlamento europeo temono riciclaggio di denaro sporco in grande stile.

Die europäische Flagge

In Portogallo basta acquistare una casa da 500mila euro. La residenza te la danno subito e poi basta andarci in vacanza una settimana all’anno e, dopo sei anni, ricevi il passaporto. La stessa cosa per la Grecia dove costa solo 250mila euro. Ma per la residenza non ci devi passare neanche un giorno, il passaporto, però, te lo danno dopo dieci anni. Ma se qualcuno ha fretta e soldi in tasca, ci pensa Cipro con due milioni da investire in qualche immobile. In tre mesi lo straniero volenteroso e ricco si porta a casa la cittadinanza ed il passaporto europeo per lui e tutta la famiglia. A Malta invece per tutta la famiglia bastano 800mila euro, il tempo di attesa però è di un anno. Solo nelle due isole del Meditarraneo dall'inizio dell’anno si contano già centinaia di casi, denuncia Transparency International Deutschland, che poche settimane fa ha presentato uno studio dettagliato sul fenomeno cittadinanze in svendita. Il deputato dei Verdi, Sven Giegold, è uno dei pochi che al Parlamento europeo si sta interessando al problema. Enzo Savignano lo ha incontrato a Bruxelles.

Stand: 10.01.2019, 18:18