Live hören
Jetzt läuft: Barking von Ramz

Cinema italiano in Germania

COSMO italiano 09.09.2022 19:46 Min. Verfügbar bis 09.09.2023 COSMO Von Luciana Caglioti


Download Podcast

Cinema italiano in Germania

Stand: 09.09.2022, 18:00 Uhr

a cura di Luciana Caglioti, Agnese Franceschini e Daniela Nosari

La 79esima edizione della mostra del Cinema di Venezia volge al termine, molta attualità nei film presentati con la guerra in Ucraina in primo piano. Ce ne parla la nostra inviata Cristina Artoni. Il cinema italiano è protagonista anche in Germania: a Monaco si tiene questo fine settimana il primo festival dedicato ai cortometraggi italiani, mentre Berlino a novembre ospiterà la nona edizione dell'Italian Film Festival. Le nostre interviste agli organizzatori.

Monica Bellucci und Paolo Virzì

Monica Bellucci e Paolo Virzì

Attualità in primo piano

Nell'edizione di quest'anno il tema della guerra in Ucraina ha attraversato tangenzialmente le varie sezioni del Festival. Il documentario "Freedom On Fire: Ukraine's Fight For Freedom" di Evgeny Afineevsky è concepito con la struttura di presa diretta. Il regista ci conduce all'interno del conflitto sin dal primo giorno dello scoppio della guerra. L'intento dichiarato di Afineevsky è quello di rendere nota al mondo la disperazione di un popolo, la sua forza, la sua resistenza. Un taglio diverso ha invece "Luxembourg, Luxembourg" di Antonio Lukich, che racconta le lacerazioni che la guerra provoca all'interno di un nucleo famigliare. Ma a dare profondità a questa regione del mondo così in sofferenza è stato soprattutto il film del regista ucraino Sergei Loznitsa : "The Kiev trial". Un documento straordinario con materiale originale dell'epoca sul processo che nel 1946 venne fatto a 15 ufficiali nazisti per le atrocità commesse durante l'occupazione contro migliaia di civili ucraini. Altri temi presenti in questa edizione sono stati l'identità di genere e il cambiamento climatico. Quest'ultimo è stato affrontato da Oliver Stone nel suo documentario "Nuclear" in cui sostiene il nucleare come energia pulita. E poi con la splendida pellicola "Siccità" di Paolo Virzì in cui in un intreccio di storie emerge un impressionante affresco contemporaneo.

I film italiani

Sono 5 i film italiani in concorso e in lizza per il Leone d'oro. Luca Guadagnino ha presentato al Lido "Bones and all" in cui amore e cannibalismo diventano una metafora del disagio della crescita e delle relazioni umane. "L'immensità" di Emanuele Crialese insieme a "Monica" di Andrea Pallaoro si concentrano sul tema dell'identità di genere e sull'estenuante dolore nel percorso verso l'accettazione all'interno della società. Un aspetto che emerge anche nel film di Gianni Amelio "Il signore delle formiche" che riporta sullo schermo la storia di Aldo Braibanti, l'entomologo e poeta finito in carcere negli anni '60 per il suo amore nei confronti di un ragazzo. In concorso anche la pellicola delicata e poetica "Chiara" di Susanna Nicchiarelli sulla figura di Santa Chiara d'Assisi.

I film tedeschi

Il più applaudito è stato "The son", film in concorso di Florian Zeller, opera seconda della trilogia a cui sta lavorando il regista tedesco. Dopo lo straordinario successo di "The father", Zeller ci immerge nel mal di vivere di un adolescente due anni dopo il divorzio dei genitori. "Tàr", di Todd Field, ambientato a Berlino, ci propone una magnetica Cate Blanchett nei panni di un direttore d'orchestra. Un film assoluto sulla potenza della musica. A firmare la fotografia magistrale è Florian Hoffmeister, capace di condurci nell'incantesimo in cui vive la protagonista.

I film imperdibili

Segnaliamo prima di tutto una pellicola che ha ottenuto moltissimi applausi e standing ovation. Si tratta di "Argentina 1985" del regista argentino Santiago Mitre. Il film è incentrato sul processo che portò a processo i militari della dittatura appena conclusa. Una grande lezione di recitazione di tutto il cast e in particolare di Ricardo Darìn, che interpreta il procuratore che darà al paese un senso di "democrazia". Altra segnalazione la merita il film di Enrico Ghezzi e Alessandro Gagliardo: "Gli ultimi giorni dell'umanità". 3 ore e 20 minuti di poesia pura in cui si vola tra frammenti di vita e cinema. Un'opera che racchiude l'amore per la vita e per il cinema del padre di Blob e Fuori Orario, il grande Enrico Ghezzi.

Flyer Mona Corti Festival

Flyer MonaCorti Film Festival

Festival del cinema italiano in Germania

Si sta svolgendo in questi giorni a Monaco (dal 9 all'11 settembre) il MonaCorti Film Festival in cui vengono presentati 38 cortometraggi che hanno l'Italia in primo piano. Ne parliamo con il presidente Natale Rampazzo. A novembre si terrà a Berlino la nona edizione dell'Italian Film Festival, un festival dedicato alle ultime uscite cinematografiche italiane. Il direttore artistico Mauro Morucci ci spiega i motivi del successo del nostro cinema in Germania.