AAA Personale cercasi in Germania

COSMO italiano 02.06.2022 19:05 Min. Verfügbar bis 02.06.2023 COSMO Von Francesco Marzano


Download Podcast

AAA Personale cercasi in Germania

Stand: 02.06.2022, 17:00 Uhr

di Francesco Marzano, Vincenzo Savignano e Daniela Nosari

Il mondo del lavoro tedesco cerca urgentemente personale, specializzato e non: ma in quali settori? E quali sono le cause? Ci presenta dati e informazioni fondamentali Enzo Savignano. Ascoltiamo poi l'esperienza di un asilo italo-tedesco di Colonia, con Antonella Abbruscato, e di Stefano Bortolot che ha una gelateria a Cochem. Nel mondo dell'educazione e della ristorazione, oltre che nella sanità, la carenza di aspiranti lavoratori è infatti molto grave.

asili

Un educatore in un asilo circondato da bambini

Carenza di personale in Germania: alcuni dati

Nel mondo del lavoro tedesco nei primi tre mesi del 2022 sono stati registrati 1,74 milioni di posti di lavoro vacanti. Lo dice uno studio dello IAB, Institut für Arbeitsmarkt, che effettua ricerche e statistiche per l’Agenzia federale del lavoro, per il ministero federale del lavoro e anche per l’esecutivo. Questo dato è il più alto mai registrato dallo IAB dal 1989, dalla caduta del Muro. C'è comunque un'enorme differenza tra i Länder occidentali e quelli orientali. In media, nello stesso periodo, ogni 100 posti vacanti si registravano 140 disoccupati.

Le  cause della carenza di personale

Da un lato l’invecchiamento della società porterà nel futuro ad una sempre maggiore carenza di lavoratori e lavoratrici qualificati. Dall'altro, con la crisi si è inceppata anche la macchina delle Ausbildung, quel sistema duale che collega il mondo dello studio a quello del lavoro. Ad esempio nel settore dell'Handwerk, quindi dei mestieri manuali, sarebbero fra i 15.000 e i 20.000 i posti di apprendistato che rimangono vacanti ogni anno. C'è poi l'evoluzione tecnologica, che richiede nuove figure professionali per l'aumentata digitalizzazione e per i cambiamenti legati alla transizione ecologica.

Chi cerca personale in Germania?

Un po' tutto il mercato del lavoro tedesco risente della mancanza di personale qualificato, ma secondo uno studio commissionato dal Ministero federale dell’Economia i campi dell’informatica, della logistica, delle scienze naturali e della tecnologia, così come il settore sanitario, sono i più colpiti, in particolare nel sud del paese e all'est.

Durante la pandemia, ma anche ora, sono emerse le gravi carenze di personale medico e paramedico negli ospedali e nelle case di cura. È già da anni che la Germania recluta infatti infermieri in Italia e in altri Paesi. Uno studio realizzato per la Hans-Böckler-Stiftung e pubblicato ieri (01.06.2022) calcola che nelle terapie intensive manchino 50.000 infermieri. Una stima molto più alta rispetto a quelle finora circolate.

Ma anche le cliniche pediatriche tedesche hanno appena lanciato un allarme: un terzo dei letti disponibili non può venire utilizzato per la mancanza di personale. Il personale manca poi anche nelle case di riposo.

La produzione industriale a rischio

Nei settori dell’alta tecnologia ma anche in quelli dove sono richiesti degli aggiornamenti da parte del personale del lavoro come nel settore automobilistico, dove è in corso la svolta epocale dell’elettrico, sono richiesti operai e ingegneri con competenze differenti rispetto a prima. Nel settore delle energie rinnovabili manca personale qualificato in grado di montare, controllare e riparare i pannelli fotovoltaici. Una carenza che rischia di rallentare la lotta ai cambiamenti climatici. Difficoltà anche nella pubblica amministrazione. Poi mancano insegnanti e professori nelle scuole e nelle università, solo Berlino cerca e non trova 920 insegnanti a tempo pieno - infine anche gli asili faticano a trovare personale.

Non mancano solo i lavoratori qualificati

Gravi carenze anche nel settore dei trasporti, dove mancano autisti di camion; negli aeroporti manca personale soprattutto ai controlli di sicurezza, ma non solo. E si cercano lavoratori anche nel vasto settore del commercio al dettaglio e dell’artigianato. Soprattutto il mondo della ristorazione, ma anche gli alberghi e il settore turistico, rimasti chiusi a lungo durante la pandemia, hanno perso lavoratori che ora sono impiegati altrove e vanno sostituiti - ma non si trovano.

La Germania cerca lavoratori all'estero

Sempre secondo l'istituto IAB dell'Agenzia del lavoro tedesca, la Germania avrebbe bisogno subito di almeno 400.000 lavoratori stranieri specializzati. Il direttore dell’Agenzia, Detlef Scheele, intervistato pochi giorni fa dalla "Süddeutsche Zeitung", propone di favorire l’arrivo di lavoratori stranieri in Germania, offrendo loro la possibilità di prepararsi  professionalmente e imparare la lingua tedesca già nel Paese d’origine, ma anche offrendo un posto di lavoro al coniuge o alla coniuge, facilitando inoltre il riconoscimento dei titoli.

La difficile situazione negli asili

A proposito di personale che non si trova, ci racconta la sua esperienza Antonietta Abbruscato, direttrice amministrativa del gestore Zebra e.V., che a Colonia ha due asili bilingui italo-tedeschi. "Prima assumevamo molte persone di lingua italiana, anche provenienti dall’Italia, ma con la pandemia è venuta meno tutta questa disponibilità a spostarsi e abbiamo avuto molti problemi".

Secondo Abbruscato la richiesta di educatrici o educatori di asili è troppo elevata rispetto alla reale offerta. È sempre più difficile trovare persone preparate, e quando si trovano è più facile che cambino lavoro, perché c'è una grande offerta di alternative.

E i lavori stagionali, ad esempio in gelateria?

gelataio

Anche nelle gelaterie si cercano lavoratori

Ne abbiamo parlato altre volte, ma la carenza di personale dopo la pandemia continua ad essere un grave problema di tutto il settore ristorazione e alberghiero in Germania.

L’aumento del salario minimo all’ora a 12 euro previsto dal governo tedesco per quest'autunno potrebbe rendere più attraenti determinati lavori, come lavorare in una gelateria. Perché qui si lavora anche il finesettimana e spesso solo per la stagione, e molti ragazzi hanno meno interesse rispetto al passato. È questa l’esperienza di Stefano Bortolot. proprietario di una gelateria a Cochem, in Renania-Palatinato, sulla Mosella, che quest'anno ha fatto più fatica del solito a reclutare personale, e vede che in molti nella sua zona ancora lo stanno cercando.