La pandemia dietro le sbarre

Ascolta l'intervista a Susanna Marietti

COSMO Radio Colonia - Beitrag 14.04.2021 05:41 Min. Verfügbar bis 14.04.2022 COSMO


Download Podcast

La pandemia dietro le sbarre

di Vincenzo Savignano e Luciana Caglioti

"Oltre il Covid" è il titolo del rapporto sulle carceri italiane durante la pandemia redatto da Antigone, associazione impegnata nella difesa dei diritti dei detenuti. Ai nostri microfoni la coordinatrice nazionale, Susanna Marietti.

carceri

Molti i contagi nelle carceri italiane

Il Coronavirus sta colpendo duramente in molti settori, tra questi quello più dimenticato dai media è certamente il seistema penitenziario. La pandemia ha messo in risalto tutte le problematiche delle carceri italiane, dal sovraffollamento, alle scarse condizioni igieniche. "Ad inizio pandemia, l'associazione Antigone si è occupata delle rivolte esplose in molte carceri italiane per la mancanza di sicurezza e di misure anti-Covid, poi ci siamo occupati di presentare più istanze possibile per mandare le persone in detenzione domiciliare", sottolinea Susanna Marietti. La coordinatrice nazionale di Antigone presenta un quadro preoccupante della situazione delle carceri italiane: "Nonostante siano diminuiti i detenuti, perché durante i lockdown sono stati compiuti meno reati, l'incidenza dei contagi nelle carceri è superiore rispetto al mondo esterno".


Secondo gli ultimi dati forniti dal ministero della Giustizia, nelle carceri italiane ci sono 821 detenuti e 573 componenti del personale di sicurezza positivi al Covid. Nei penitenziari le vaccinazioni sono partite con molta incertezza, perché ancora non è stato chiarito dalle autorità se, anche lì, bisogna rispettare o meno il criterio dell'anzianità.

Stand: 14.04.2021, 18:12