Live hören
Jetzt läuft: 50mila von Nina Zilli feat. Giuliano Palma

Cannabis: perché ora un referendum?

Ascolta l'intervista a Marco Perduca

COSMO Radio Colonia - Beitrag 22.09.2021 06:27 Min. Verfügbar bis 22.09.2022 COSMO


Download Podcast

Cannabis: perché ora un referendum?

di Cristina Giordano e Francesco Marzano

Il referendum sulla cannabis promosso da associazioni e partiti italiani ha velocemente raccolto 500.000 firme, grazie anche al web. Quale quesito propone? Ce ne parla Marco Perduca, coordinatore del referendum per l'Associazione Luca Coscioni.

Cannabis, Pflanze

Il referendum sulla cannabis promosso da numerose associazioni e partiti politici (tra cui +Europa, Rifondazione Comunista - Sinistra Europea, Possibile) ha raccolto in pochi giorni 500.000 - il numero minimo necessario per promuovere un referendum.

Marco Perduca coordinatore del referendum per l’Associazione Luca Coscioni ricorda ai nostri microfoni che tuttavia le firme raccolte verranno ora vagliate dalle autorità e verrà verificata anche la costituzionalità del quesito promosso dal referendum.

Il quesito mira a modificare la rilevanza penale e le sanzioni amministrative legate all’uso della cannabis in Italia. In particolare si propone di depenalizzare la coltivazione di qualsiasi sostanza e di eliminare la pena per «condotta illecita relativa alla cannabis», mantenendo però i reati per l’associazione finalizzata al traffico illecito. Inoltre si propone di eliminare la sanzione della sospensione della patente di guida.

Perché un referendum sulla cannabis proprio ora? E quali le implicazioni? Marco Perduca ce ne parla ai nostri microfoni.

Stand: 22.09.2021, 18:25