Live hören
Jetzt läuft: Nützliche Katastrophen von Die Goldenen Zitronen

Un fronte antisovranista

Un fronte antisovranista

di Marina Collaci

Carlo Calenda, insieme a 100 esponenti della politica locale e della società civile, lancia un manifesto per la costituzione di un’unica lista in vista delle europee: “Siamo europei”.

calenda

Carlo Calenda

“L’Italia e l’Europa sono più forti di chi le vuole deboli”: è questo il pensiero di Carlo Calenda, ex Ministro dello sviluppo economico dei governi Renzi e Gentiloni e ora semplice iscritto al PD. Calenda propone un’unica lista per le elezioni europee di fine maggio 2019 che riunisca tutti i partiti che si oppongono al populismo. Una mossa per superare il PD che strizza l’occhio anche ad Emma Bonino di +Europa, ai Verdi e a Pizzarotti, sindaco di Parma ex-Cinque Stelle e fondatore del movimento politico "Italia in Comune". Gli obiettivi di Calenda con il manifesto "Siamo europei": salvare la democrazia e superare il 30% conquistando gli elettori del centrodestra delusi dal governo Lega-Cinque stelle. Per Calenda si tratterebbe di una soluzione vincente per arginare la deriva sovranista - ma i partiti che chiama a raccolta non sembrano condividerla.

Stand: 05.02.2019, 18:24