Live hören
Jetzt läuft: Wish You Were Gay von Billie Eilish

Il calcio ostaggio degli idioti

Il calcio ostaggio degli idioti

di Agnese Franceschini

Non si ferma la violenza dei tifosi in Italia e anche la festa per i 119 anni della Lazio si trasforma in battaglia contro la polizia. Mentre sul razzismo negli stadi le istituzioni sono divise e pavide.

Der Spieler von Neapel Kulibaly und einem Schiedsrichter

Il giocatore del Napoli Koulibaly espulso dall'arbitro nella partita Inter Napoli. Partita non sospesa nonostante i cori razzisti nei suoi confronti

Doveva essere un'occasione di festa e invece 300 tifosi violenti hanno attaccato le forze dell'ordine provocando otto feriti. Anche dopo gli scontri prepartita tra tifosi interisti e napoletani del 26 dicembre 2018, che sono costati la vita ad un ultrà di Varese, non si ferma la violenza degli estremisti dentro e fuori gli stadi. Mentre da parte delle istituzioni vengono fatte vaghe promesse e anche la riunione straordinaria dell'Osservatorio nazionale sulle manifestazioni sportive non ha portato ad azioni concrete. Anzi, sembra dominare la linea morbida: non verranno vietate, infatti, le trasferte di tifosi e non verranno chiusi gli stadi. E anche di fronte al razzismo nelle curve regna l'indulgenza e la confusione. Così la stessa Federcalcio non sembra d'accordo sulla sospensione delle partite in caso di cori razzisti e cambia idea solo in seguito ad un monito da parte della UEFA. Restano il Napoli e il suo allenatore Carlo Ancelotti a battersi per un minimo di civiltà negli stadi: da parte loro la promessa di smettere di giocare in caso di cori discriminatori. Ne parliamo con la collega Agnese Franceschini

Stand: 10.01.2019, 18:28