Live hören
Jetzt läuft: Ridin'Around (Live at Week End Festival Köln 2015) von Fatima & The Eglo

Una vita sotto scorta

Una vita sotto scorta

di Enzo Savignano e Francesca Montinaro

È quella di Paolo Borrometi, giornalista antimafia, e di altri suoi colleghi, come il più noto Roberto Saviano. Con Borrometi parliamo delle polemiche, anche politiche, sulle misure di protezione di Stato che Polizia e Ministro dell'Interno vogliono ridurre.

borrometi

Il giornalista Roberto Saviano da anni sotto scorta

Non si spengono le polemiche sulle scorte. Questa volta ad intervenire è il capo della polizia, Franco Gabrielli: "Nessun automatismo e più rispetto per chi assegna e revoca le scorte", ha sottolineato, tornando su un argomento oggetto in passato di una dura polemica tra il ministro dell’Interno, Matteo Salvini (Lega), e il giornalista e scrittore Roberto Saviano. Pochi giorni fa la revoca, annunciata e dopo numerose proteste sospesa, della scorta del giornalista d'inchiesta Sandro Ruotolo, minacciato dalla camorra, aveva sollevato un acceso dibattito. Paolo Borrometi, cronista siciliano che a sua volta vive sotto scorta per le minacce subite dalla mafia, ci racconta: "Sono stato aggredito e poco tempo fa è stato sventato un attentato con un'autobomba contro di me e la mia scorta", racconta Borrometi che non entra nella polemica e che "ringrazia lo Stato per consentirmi ancora di fare il mio dovere di giornalista".

Stand: 07.02.2019, 18:03