Lukaschenko nella bufera

Ascolta l'intervista a Mirko Mussetti

COSMO Radio Colonia - Beitrag 26.05.2021 06:08 Min. Verfügbar bis 26.05.2022 COSMO


Download Podcast

Lukaschenko nella bufera

di Vincenzo Savignano e Luciana Caglioti

Dopo il dirottamento dell'aereo per arrestare un suo oppositore, sale la tensione attorno al dittarore bielorusso. Quale il ruolo nella vicenda di Usa, Russia e Ue? Ne parliamo con l'analista di geopolitica Mirko Mussetti.

lukaschenko

Alexander Lukaschenko

Domenica 23 maggio l’aereo che effettuava il volo Ryanair tra Atene e Vilnius è stato intercettato da un caccia Mig-29 bielorusso e costretto ad atterrare all’aeroporto di Minsk a seguito di un falso allarme bomba. A bordo del velivolo si trovava il giornalista dissidente bielorusso Roman Protasevich, che è stato arrestato. Il giovane oppositore politico compariva nella lista dei ricercati per atti di terrorismo ed estremismo di destra. "Nell'ultimo anno ha gestito un canale Telegram dal quale riusciva ad organizzare manifestazioni di piazza. Quindi far fuori Protasevich per Lucaschenko è un modo per garantirsi la presidenza della Bielorussia", spiega ai nostri microfoni Mussetti. L'esperto di Bielorussia ed Est Europa per la rivista di Limes, analizza la delicata situazione geopolitica della Bielorussia che si è isolata cancellando tutti i voli da e per il Paese: "Restano aperti solo i collegamenti con la vicina Russia". Mussetti cerca di analizzare anche la posizione del Cremlino e quella degli Stati Uniti e giudica piuttosto ambigua quella dell'Unione europea, in particolare della Germania.

Stand: 26.05.2021, 18:10