Live hören
Jetzt läuft: Sticks n Tones von Wanlov the Kubolor

Università a caccia di nuovi studenti

Ascolta l'intervista a Luca Scacchi

COSMO Radio Colonia - Beitrag 30.07.2020 05:49 Min. Verfügbar bis 30.07.2021 COSMO


Download Podcast

Università a caccia di nuovi studenti

di Giulio Galoppo e Filippo Proietti

Sconti sulle tasse di iscrizione, tablet in dotazione, schede Sim e abbonamenti ai mezzi pubblici gratuiti o quasi. Sono solo alcune delle strategie attuate dagli atenei italiani per garantirsi nuove iscrizioni nell'era Covid-19. Luca Scacchi, responsabile Forum Docenza Universitaria per FLC CGIL, commenta a Radio Colonia.

Die Fakultät von Geologie an der Uni La Sapienza zu Rom

Università in concorrenza per assicurarsi nuovi iscritti

La caccia alle matricole è ufficialmente aperta. Al più tardi, dal momento in cui Gaetano Manfredi, ministro dell’Università e della Ricerca, ha stanziato nuovi fondi con il decreto Rilancio, appena convertito in legge, per aiutare gli atenei ad attrarre nuovi studenti: 165 milioni che serviranno a ridurre le tasse e aumentare le borse di studio.

Poco più di un decimo di quanto le università italiane raccolgono col versamento delle tasse universitarie. Una cifra insufficiente, sostiene Luca Scacchi, responsabile Forum Docenza Universitaria della Federazione Lavoratori della Conoscenza (FLC) di CGIL, ma non solo.

Secondo Scacchi, la strategia attuata dal Ministero dell’Università e della Ricerca è di natura promozionale-pubblicitaria. Un’operazione di marketing che perde di vista l’essenza e lo scopo degli atenei, luoghi di apprendimento e di costruzione del sapere e che incentiva la concorrenza tra le università, causando l’ampliamento del divario già esistente tra università forti e università deboli.

Stand: 30.07.2020, 18:50