Live hören
Jetzt läuft: NEU Boss (io & te) von Epoque

AstraZeneca per tutti?

Ascolta l'intervista ad Andrea Capocci

COSMO Radio Colonia - Beitrag 09.03.2021 05:48 Min. Verfügbar bis 09.03.2022 COSMO


Download Podcast

AstraZeneca per tutti?

di Giulio Galoppo e Francesco Marzano

Autorizzato il vaccino AstraZeneca anche per gli over 65, senza distinzione. Secondo il ministro per la Salute Roberto Speranza, ci sarebbero nuove evidenze scientifiche che ne giustificano l’utilizzo su tutte le fasce generazionali. Ma quali sono queste evidenze scientifiche? Ne abbiamo parlato con Andrea Capocci, giornalista scientifico.

Ein älterer Mann wird gegen Corona geimpft

Anche gli over 65 potranno essere vaccinati con AstraZeneca

Da lunedì 8 marzo è ufficiale: l’utilizzo del vaccino Covid-19 AstraZeneca è esteso anche ai soggetti di età superiore ai 65 anni. Nuove evidenze scientifiche indicherebbero che, anche nei soggetti di età superiore ai 65 anni, la somministrazione del vaccino di AstraZeneca è in grado d’indurre significativa protezione dal Coronavirus.

Lo conferma ai microfoni di Radio Colonia il giornalista scientifico Andrea Capocci, che sottolinea come la prima fase di sperimentazione del vaccino sia stata gestita, effettivamente, in maniera caotica, non strutturata, ma che al momento, dopo settimane di utilizzo del vaccino, si possa riconoscerne l’efficacia anche su soggetti anziani.

Certo, a differenza di Pfizer-Biontech, le due dosi di AstraZeneca devono essere somministrate con un intervallo di tre mesi tra la prima e la seconda, ma ciò non dovrebbe rappresentare un problema, essendoci già dopo la prima dose maggiore protezione. Fondamentale rimane, tuttavia, continuare a rispettare le norme prudenziali: mascherina, distanza, igiene.

Con questa estensione del bacino di utenza del vaccino, la speranza è di poter accelerare la campagna vaccinale e coprire il maggior numero di persone in tempi più brevi rispetti a quelli attuali.

Stand: 09.03.2021, 18:33