Live hören
WDRcosmo - Der Sound der Welt

Alla scoperta della Krankenkasse

COSMO italiano 08.04.2022 20:16 Min. Verfügbar bis 08.04.2023 COSMO Von Filippo Proietti


Download Podcast

Alla scoperta della Krankenkasse

Stand: 08.04.2022, 18:00 Uhr

a cura di Filippo Proietti, Giulio Galoppo, Luciana Mella e Tommaso Pedicini

L'assicurazione sanitaria in Germania, come funziona? Quali sono le principali differenze con quella italiana? È meglio avere un'assicurazione pubblica o privata? Sono coperto in caso di disoccupazione? Si può continuare ad usare la tessera sanitaria italiana anche in Germania? Queste alcune delle domande a cui oggi vogliamo dare risposta. Con Luciana Mella abbiamo cercato soprattutto di capire quali siano le differenze principali tra il sistema sanitario italiano e quello tedesco. Di quali siano i problemi che gli italiani incontrano quando passano al sistema sanitario tedesco ce ne parla, invece, Pasquale Granauro, della AOK di Stoccarda. Per quanto tempo si può vivere in Germania con la copertura sanitaria italiana ce lo spiega, infine, Giulio Galoppo.

Krankenkasse Grundlagenwissen für Italiener*innen

Differenze tra il sistema sanitario italiano e quello tedesco

Ci sono delle differenza piuttosto sostanziali. Mentre in Italia l'accesso alle strutture e ai servizi del Sistema Sanitario Nazionale è automatico e garantito a tutti, in Germania siamo, invece, obbligati ad iscriverci ad una delle tante casse-malattia esistenti. L'iscrizione comporta il fatto che ogni mese dobbiamo sborsare una certa quota di denaro per pagarci la nostra assicurazione sanitaria. E questo è un obbligo a cui non possiamo sottrarci e che scatta nel momento in cui chiediamo la residenza presso un qualsiasi comune tedesco. Va aggiunto che in Germania esistono due tipi di copertura sanitaria: la cassa malattia pubblica, la così detta "gesetzliche Krankenkasse", e una assicurazione sanitaria privata denominata "private Krankenkversicherung".

Assicurazione pubblica e assicurazione privata

La principale differenza tra la cassa malattia pubblica e quella privata consiste nei diversi criteri di calcolo delle quote assicurative. Presso le assicurazioni private il prezzo varia a seconda di diversi fattori, primo fra tutti l'età, ma anche il sesso, eventuali malattie croniche o ereditarie, fattori di rischio sul lavoro. Chi è giovane, in alcuni casi, potrebbe trarne dei vantaggi economici, che però diminusicono con il passare dell'età. Importante da sapere è comunque che l'assicurazione privata è personale, non si estende alla famiglia, che deve essere assicurata a parte.  Nelle casse mutua pubbliche, invece, l'importo da pagare è stabilito per legge e varia in base al reddito ed è indipendente dalle condizioni generali di salute e dall'età dell'assicurato. Va comunque specificato che solo alcuni gruppi di persone possono stipulare un'assicurazione privata: gli impiegati con un reddito lordo superiore a 5.362,50 euro mensili, i funzionari pubblici, i lavoratori autonomi e i liberi professionisti.

Come scegliere tra le molte assicurazioni pubbliche

In Germania esistono 103 diverse casse malattia. Tutte si fanno carico delle prestazioni mediche fondamentali per la nostra salute: visite dal medico, visite specialistiche, cure in caso di malattia o incidente, controlli o operazioni.

Per scegliere dunque la cassa malattia, il consiglio è quello di valutare in base alle proprie esigenze personali che tipo di prestazioni extra offre la cassa in aggiunta a quelle di base. Alcune casse, ad esempio, riconoscono e coprono i costi per trattamenti osteopatici, o per la pulzia dei denti, o offrono più visite di prevenzione. Altre, invece, offrono vaccinazioni o coperture per viaggi internazionali o rimborsano i costi di corsi per mantenersi in salute. Prima di scegliere, conviene quindi contattare un paio di casse malattia e farsi fare inviare un pacchetto informativo con tutte le prestazioni aggiuntive offerte.

Cambiare la cassa malattia, da circa un anno, è diventato molto semplice. Basta, infatti, presentare una richiesta di iscrizione presso la nuova cassa che si è scelta e, automaticamente, le due casse regoleranno tutti i passaggi burocratici tra di loro. Non serve quindi più presentare la cosìdetta "Kündigung", cioè la disdetta. Unica condizione necessaria per poter fare il cambio è quella che si deve essere assicurati da almeno dodici mesi presso una cassa malati. Solo nel caso in cui la cassa aumenti le quote mensili, allora il passaggio ad un altra cassa può avvenire anche se non si è assicurati da un anno.

Vivere in Germania: l'assicurazione sanitaria

06:11 Min. Verfügbar bis 30.12.2099

I costi

La quota dell'assicurazione sanitaria obbligatoria dipende dal reddito. Per i lavoratori dipendenti, la base su cui viene calcolata è quella del reddito lordo totale, da cui viene detratta un'aliquota del 14,6%. Questa viene suddivisa, in parti uguali, tra l'assicurato e il datore di lavoro. Cioè a nostro carico rimane il 7,3%. Inoltre, ogni assicurazione sanitaria riscuote un contributo aggiuntivo di diverso importo, che si aggira attorno ad una media dell'1%, anch'esso pagato a metà tra datore di lavoro e dipendente. Non dimentichiamo che, oltre all'assicurazione sanitaria, dobbiamo anche versare la "Pflegeversicherung", ovvero l'assicurazione infermieristica che ci garantisce assistenza domiciliare, in caso di non autosufficienza temporanea o a lungo termine. Anche questa quota mensile viene pagata a metà tra datore di lavoro e dipendente  e ammonta a poco più del 3% delle nostre entrate lorde. Ovviamente queste trattenute sono tutte visibili in busta paga.

L'assicurazione di coniuge e figli

L'assicurazione pubblica offre automaticamente  un'assicurazione familiare e dunque copre anche anche il coniuge  e i figli a carico che hanno il loro domicilio principale in Germania. Va specificato che i figli sono inclusi fino al diciottesimo anno d'età, con possibile prolungamento fino a 23 anni, se non lavorano e fino 25 anni, se sono studenti universitari. Non sono invece coassicurati i partner, ad esempio, di una coppia di fatto.

I costi per i liberi professionisti

I lavoratori autonomi e i liberi professionisti  devono purtroppo versare la quota destinata alla cassa malattia interamente di tasca propria. In questo caso, per chi ha optato per una "freiwillige Versicherung" (assicurazione volontaria presso una  cassa pubblica), i prezzi sono proporzionali al reddito di base e il calcolo viene fatto individualmente.

Come iscriversi a una cassa malattia

I lavoratori dipendenti non si devono preoccupare di nulla: alla firma del contratto devono indicare al proprio datore di lavoro la cassa malattia  presso la quale voglioni iscriversi e sarà il datore di lavoro ad aprire la pratica per l'iscrizione. In caso contrario ci si deve recare di persona presso una filiale della cassa malattia scelta e chiedere di potersi iscrivere.  In ogni caso, l'atto dell'iscrizione ad una cassa malattia è gratuito, ovvero non si deve pagare nulla.

Vivere in Germania - Krankenkasse seconda parte

06:16 Min. Verfügbar bis 30.06.2025

Dal sistema sanitario italiano a quello tedesco

Pasquale Granauro dell'AOK di Stoccarda ci spiega quali siano i problemi che gli italiani incontrano più spesso nel passaggio da un sistema sanitario all'altro. Chi volesse maggiori informazioni, può rivolgersi direttamente a lui, scrivendogli al seguente indirizzo: Pasquale.Granauro@bw.aok.de

In Germania con la cassa malattia italiana

Se si rimane in Germania per un periodo che non oltrepassi i 12 mesi, è possibile ricevere assistenza sanitaria attraverso l'assicurazione sanitaria italiana. Come? Ce lo spiega Giulio Galoppo.