Live hören
Jetzt läuft: Fête de trop von Eddy de Pretto

Eventi italiani in Germania

A cura di Angela Sinesi

COSMO Radio Colonia - Beitrag 13.02.2020 05:08 Min. Verfügbar bis 12.02.2021 COSMO

Download Podcast

Eventi italiani in Germania

Il calendario di Angela Sinesi ti informa sui principali eventi culturali in Germania che, dal venerdì al giovedì successivo, hanno come protagonista l'Italia o persone italiane.

Fotostrecke "Italiani di Germania"

Mostra fotografica dal titolo "Italiani di Germania"

Anticipazioni

E qui puoi già scoprire alcuni concerti di artisti italiani o altri eventi di rilievo previsti in Germania per i prossimi mesi.

VENERDÌ 14 FEBBRAIO

Colonia: Il Monumento a Rosa Luxemburg
Seconda parte della Presentazione del libro sul Monumento a Rosa Luxemburg, tenuto dall'architetto e studioso di teoria dell'architettura Andrea Contursi.
Ore 18.30. Mondo Aperto, Zugweg 22.

Friburgo: Giulietta degli spiriti
Proiezione del film di Federico Fellini.
Ore 19. Kommunales Kino, Urachstr. 40.

Friburgo: Fellini e i suoi primi cento anni
L'associazione Vivace e.V. festeggia i cento anni dalla nascita di Federico Fellini con una serie di eventi. Apre la rassegna la proiezione del film "La dolce vita". Al termine ci sarà un rinfresco.
Ore 19.30. Vereinssitz Vivace e.V., Bismarckallee 22.

Missincat

Missincat

Lipsia: Missincat
Concerto nell'ambito della nuova tournée della cantante milanese ormai di casa a Berlino, in cui anticipa alcuni brani del suo nuovo album, che uscirà in autunno e con cui festeggia dieci anni di successi musicali in Germania.
Ore 20. Horns Erben, Arndtstraße 33.

Berlino: I vitelloni
Proiezione del film di Federico Fellini, in italiano con sottotitoli.
Ore 18. Bundesplatzkino, Bundesplatz 14.

Berlino: Trauer und Licht. Lampedusa, Sciascia, Camilleri und die Literatur Siziliens
Presentazione del libro di Maike Albath, in presenza dell'autrice. Organizzata dalla Deutsch-Italienische Gesellschaft e.V. Berlin.
Ore 19. Ernst-Moritz-Arndt-Kirche, Onkel-Tom-Str. 80, Berlin-Zehlendorf.

Karlsruhe: Die Republik Venedig und ihre Besonderheit
Conferenza di Jeff Klotz, organizzata dalla Deutsch-Italienische Gesellschaft e.V. Karlsruhe.
Ore 19. DIG Schul- und Kulturzentrum, Kaiserstr. 150.

Bochum: Die Obelisken in Rom und auf der ganzen Welt
Conferenza del Dr. Winfried Rathke, organizzata dal Circolo culturale italo-tedesco – Deutsch-Italienische Gesellschaft e.V. Bochum.
Ore 19.30. Clubraum der Stadtbücherei, Gustav-Heinemannplatz 2-6.

SABATO 15 FEBBRAIO

Berlino: Teatro delle ombre per bambini

Spettacolo in lingua italiana per bambini dai 2 anni in poi. Regia: Veronica Compagnone. Attore: Nicolò Rossi. Zenobia Theater presenta "Frederick" liberamente tratto dal racconto di Leo Lionni. Frederick è un topolino a cui non bastano noci e spighe, ma che cerca poesia e colori per un inverno più felice da condividere con la sua famiglia. Zenobia Theater racconta questa bellissima storia attraverso la magia del teatro delle ombre. È uno spettacolo in lingua italiana che fonde la forza della narrazione e la suggestione delle immagini. Obiettivi pedagogici sono lo sviluppo dell'immaginazione e della creatività del bambino, l'attivazione della capacità d'attenzione, rafforzare l'italiano come lingua ospite, accendere un bisogno e una curiosità verso la lingua poetica. Durata: ca.35 / 40 min.
Ore 16. Mondolibro, Torstr. 159.

Braunschweig: Missincat
Vedi il 14 febbraio.
Ore 21. Staatstheater, Am Theater.

Hannover: Nonna Betta: La Cucina guidaico-romanesca - Kochseminar zur jüdisch-römischen Küche
Seminario organizzato da Alessandra Narduzzi e dalla Deutsch-Italienische Kulturgesellschaft e.V. Hannover.
Ore 11. Evangelische Familienbildungsstätte, Archivstraße 3.

Urbach: Festa di Carnevale
Serata danzante con musica "Mimmo & friends" e della banda di musica Guggen di Schwäbisch Gmünd.
Dalle 19. Auerbachhalle, Seebrunnenweg 15.

DOMENICA 16 FEBBRAIO

Berlino: La voce della luna
Nell'ambito della rassegna Fellini 100, potrete vedere La voce della luna di Federico Fellini. La voce della luna è l'ultimo film  diretto dal regista e ha come protagonista Ivo, un ragazzo ingenuo e poetico, innamorato di Aldina e interpretato da Roberto Benigni.
Ore 13.45. Babylon, Rosa-Luxemburg-Str. 30.

LUNEDÌ 17 FEBBRAIO

Amburgo: L'amica geniale di Saverio Costanzo
Proiezione in lingua originale (dialetto napoletano con sottotitoli in tedesco) del 7° e 8° episodio della serie TV tratta dall'omonimo romanzo di Elena Ferrante. La serie racconta la storia del legame speciale che unisce Elena Greco (Lenù) e Raffaella Cerullo (Lila), cresciute insieme in un piccolo rione di Napoli, quartiere segnato da violenza e miseria. Provenienti da situazioni familiari molto diverse, crescendo le loro vite si separano. Mentre Lila, di umili origini, rimane costretta tra i confini territoriali e socio-culturali della città, Lenù prosegue gli studi ed abbandona il rione. Il numero massimo di partecipanti è stato raggiunto.
Ore 19. Istituto Italiano di Cultura di Amburgo. Hansastr. 6.

Colonia: Italiani di Germania
Mostra fotografica con foto di Riccardo Venturi e testi del giornalista Lorenzo Colantoni. Il progetto Italiani in Germania nasce nel novembre 2018 come reportage per National Geographic Italia web, con il supporto del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. "Italiani in Germania" ed è parte del più ampio progetto "Italiani d'Europa", articolato in tre ulteriori capitoli ("Italiani in Gran Bretagna", "Italiani del Belgio" e "Italiani dell'Est"). Il progetto intende costruire una panoramica dei principali movimenti migratori italiani del passato e del presente. Prodotto dal giornalista Lorenzo Colantoni e dal fotogiornalista Riccardo Venturi in occasione di una serie di viaggi tra il 2017 e il 2018, "Italiani in Germania" ha vinto il più antico premio giornalistico italiano "Premiolino" nel giugno 2018 e intende ridisegnare un viaggio attraverso comunità storiche, nuova mobilità, storie familiari e avventure individuali in otto città tedesche: Stoccarda, Francoforte, Colonia e Ruhr, Wolfsburg, Amburgo, Berlino, Lipsia e Monaco. La mostra spazia così da storie di successo, come quella del direttore del Die Zeit Giovanni di Lorenzo, fino agli start-upper di Berlino e alla nuova e vecchia comunità operaia nata grazie alla Volkswagen di Wolfsburg.
Ore 19. Istituto italiano di cultura, Universitätstr. 81.

MARTEDÌ 18 FEBBRAIO

Amburgo: Il sito archeologico di Su Naraxi in Sardegna

Conferenza a cura della Fondazione Barumini Sistema Cultura (in lingua italiana con traduzione simultanea). "Il sito Unesco di Su Nuraxi di Barumini: un viaggio nella civiltà nuragica fra l'archeologia e la realtà virtuale". La scoperta dell'area archeologica Su Nuraxi risale agli anni Quaranta del secolo scorso. Nel 1997 il sito entra nella Lista del Patrimonio Mondiale Unesco, in quanto esempio più completo e meglio conservato delle strutture tipiche della Sardegna dette "nuraghi" ed espressione emblematica della civiltà nuragica (1500-500 a.C). Interverranno Micaela Deiana, storica dell'arte, e Jorma Ferino, sviluppatore esperto in multimedia. All'incontro seguirà un momento conviviale con prodotti enogastronomici tipici della Sardegna.
Ore 19. Istituto Italiano di Cultura di Amburgo, Hansastr. 6.

Berlino: Le mafie sulle macerie del muro di Berlino. Gli affari di 'ndrangheta, Cosa nostra e camorra in Germania
Presentazione del libro. L'autrice Ambra Montanari sarà presente all'incontro. Dopo la caduta del muro di Berlino le mafie italiane sono diventate a tutti gli effetti delle multinazionali perfettamente integrate nell'economia globalizzata e nei flussi internazionali delle merci, del denaro, degli scambi. Le infiltrazioni mafiose in Germania mostrano in modo evidente quanto sia labile il confine economico tra capitalismo "sano" e capitalismo "criminale", e quanto siano facilmente penetrabili i sistemi sociali, istituzionali e politici ritenuti un modello come quelli del Nord Europa. L'inchiesta alla base del libro nasce dal supporto del Journalismfund che gestisce progetti di giornalismo investigativo cross borders.
Ore 19.30. Mondolibro, Torstr. 159.

Brema: Grande Andrea Camilleri
Valeria Casagrandi parlerà di Andrea Camilleri, in italiano. Una serata per ricordare il grande scrittore siciliano, che è stato un maestro di cultura che non si è mai limitato ai suoi romanzi, ma ha sempre detto e scritto ciò che pensava. L'evento è organizzato dalla Società italo-tedesca di Brema.
Ore 19. Presse-Club Bremen.

Brema: Kulinarische Reise durch Italien – Region Ligurien
Corso organizzato da Randolf Schröder e dalla Deutsch-Italienische Gesellschaft Bremen e.V.
Ore 17. Bremer Volkshochschule, Faulenstraße 69.

MERCOLEDÌ 19 FEBBRAIO

Amburgo: Punctum contra Punctum. Simmetrie musicali del Rinascimento italiano
Concerto del liutista Simone Vallerotonda, in omaggio a Raffaello Sanzio "Il Principe dei pittori" nel cinquecentenario della morte (1520 – 2020). Simone Vallerotonda ha predisposto un programma con composizioni create durante il periodo nel quale il grande artista dipinse per Papa Giulio II. Vallerotonda suonerà pezzi di Francesco Spinacino, Joan Ambrosio Dalza, Marco dall'Aquila, Vincenzo Capirola, Francesco da Milano, Marco dall'Aquila, Pietro Paolo Borrono.
Ore 19. Istituto Italiano di Cultura di Amburgo, Hansastr. 6.

Bochum: Italienisch Kochen unter Freunden
Corso organizzato da Irmgard e Klaus Geiß e dal Circolo culturale italo-tedesco – Deutsch-Italienische Gesellschaft e.V. Bochum.
Ore 18. Katholische Familienbildungsstätte, Am Bergbaumuseum 37.

GIOVEDÌ 20 FEBBRAIO

Darmstadt: Nome di donna

Proiezione del film di Marco Tullio Giordana; Italien 2018, in italiano con sottotitoli. Organizzato dalla Società Dante Alighieri – Comitato di Darmstadt e. V.
Ore 18 e ore 20.30. Programmkino Rex, Grafenstraße 18-20.

Hannover: Dante und die Liebe seines Lebens
Lettura del Dr. Klaus Engert, Maroldsweisach, organizzata dalla Deutsch-Italienische Kulturgesellschaft e.V. Hannover.
Ore 19. Volkshochschule Hannover, Burgstraße 14.

Lubecca: Punctum contra Punctum. Simmetrie musicali del Rinascimento italiano
Concerto del liutista Simone Vallerotonda, in omaggio a Raffaello Sanzio. Vedi il 19 febbraio.
Ore 18. Chiesa St. Jürgen-Kapelle, Ratzeburger Allee 23 a Lubecca.

Weiden in der Oberpfalz: Missincat
Vedi il 14 febbraio.
Klein & Kunst, Dr.-Pfleger-Straße 15.

ANNUNCI

Berlino: Archivio letteratura italiana in tedesco
L'Istituto Italiano di Cultura di Berlino informa che è disponibile presso il sito internet dell'Istituto, sotto la voce "Biblioteca", una bibliografia della letteratura italiana in traduzione tedesca dal 1940 al 2018 (prime pubblicazioni). L'elenco è stato compilato da Walter Kögler, traduttore e interprete. La Bibliografia sarà aggiornata periodicamente.

La Federazione Acli Nazionali, in collaborazione con il Patronato Acli e la consulenza scientifica dell'Istituto di Ricerche Educative e Formative (IREF), promuove l'indagine statistica Famiglie «oltre confine», uno studio pilota sui bisogni sociali dei nuclei familiari expat. L'obiettivo dell'indagine è quello di creare servizi adeguati per le famiglie italiane all'estero. Il questionario è rivolto alle famiglie (insieme di persone coabitanti legate da vincoli di matrimonio o affettivi) di cui almeno un membro è nato in Italia. Particolarmente interessante ai fini dell'indagine è la testimonianza di cittadini italiani facenti parte del fenomeno della nuova migrazione italiana, ovvero le nuove generazioni, coloro che si sono trasferitiall'estero negli ultimi anni per motivazioni di studio, lavoro, etc. Il questionario può essere svolto cliccando il seguente link: https://it.surveymonkey.com/r/FAM_EXPT oppure sotto forma di intervista con questionario cartaceo contattando i seguenti indirizzi:

barbara.cuccarese@acli.it
lucia.cascone@acli.it

Riconoscimento titoli di studio in Germania: è attivo un nuovo sportello di consulenza in italiano
È attivo a Berlino il nuovo sportello di consulenza gratuita in italiano LaRA – La Red Anerkennungs- und Qualifizierungsberatung, per il riconoscimento dei titoli di studio o qualifiche italiane (e straniere) in Germania, parte di IQ Landesnetzwerk Berlin. Nell'aprile 2012 è entrata in vigore la "Legge per il miglioramento dell'individuazione e del riconoscimento delle qualifiche professionali acquisite all'estero", chiamata anche, in tedesco, Anerkennungsgesetz. Nel caso si abbia un titolo di studio o una qualificazione conseguita all'estero e si voglia lavorare in Germania, è consigliabile - o in molti casi obbligatorio - far riconoscere la propria qualifica professionale in Germania attraverso un processo di equiparazione con una qualifica professionale tedesca comparabile. Oggi la richiesta di riconoscimento per chiunque abbia un titolo di studio o una qualifica conseguita in Italia è diventata più semplice, grazie ad un nuovo sportello di consulenza gratuita in italiano offerto da La Red – Vernetzung und Integration e.V. all'interno di IQ Landesnetzwerk Berlin come parte del programma "Integration durch Qualifizierung (IQ)", finanziato dal Bundesministerium für Arbeit und Soziales e dal Fondo sociale europeo.
La consulenza è gratuita ed è possibile anche nelle seguenti lingue: francese, inglese, italiano, polacco, spagnolo e tedesco.

CONCORSI

"Cerca Storie" di Berlino Italia Improv.
Berlino Italia Improv organizza questo primo concorso letterario rivolto a bambini e ragazzi dai 6 ai 17 anni di qualsiasi nazionalità. Per partecipare è necessario scrivere un racconto in italiano di lunghezza massima di due cartelle di 30 righe ciascuna, scritti a mano o al computer, originali e inediti, frutto della propria fantasia. Il termine di invio dei racconti è entro e non oltre il 15 Marzo 2020 a berlinoitaliaimprov@gmail.com. Nella candidatura inserire anche nome, cognome e età del partecipante. La storia selezionata sarà messa in scena dal cast teatrale di Berlino Italia Improv e la giovane penna vincitrice sarà invitata a collaborare alla messa in scena dello spettacolo.

Concorso internazionale di poesia e racconti in italiano "Tommaso Cerase"
Seconda edizione del concorso di poesia e racconti per bambini in memoria di Tommaso Cerase, deceduto a soli 9 anni durante un allenamento della Juventus Soccer Academy di New York, schiacciato da una porta. Il tema di quest'anno è la famiglia. Per ricevere bando e modulo di iscrizione, scrivere a concorsotommasocerase@gmail.com.

SERVIZI

Colonia: Sportello psicologico
La dottoresssa Barbara Renzi - psicoterapeuta - membro dell'associazione britannica degli psicoterapeuti - è disponibile durante la settimana per consulenze psicologiche a Mondo Aperto. Si prega di prendere appuntamento, e concordare i dettagli della seduta, via email all'indirizzo: Bgrenzi@protonmail.com

MOSTRE

Berlino: Raffaello
"Raffaello a Berlino - Le Madonne della Gemäldegalerie", mostra allestita in occasione dei 500 anni dalla morte del grande artista rinascimentale. Sono esposti capolavori che risalgono ai primi anni della carriera artistica di Raffaello, all'inizio del '500, per la prima volta riuniti in un'unica sala. La mostra è significativa sia per l'interesse per Raffaello che fiorì durante l'epoca prussiana, periodo in cui furono acquistate la maggior parte di queste opere, sia per l'ideale di armonia e dolcezza che queste rappresentano: un tipo di bellezza femminile umano, pieno di grazia, che diventerà un punto di riferimento per tutti gli altri artisti fino all'Ottocento. Visite guidate in lingua tedesca tutti i sabati alle 15.
Fino al 26 aprile. Gemäldegalerie, Matthäikirchplatz

Zwischen allen Stühlen

Mostra "Tra più fuochi": dettaglio di una sala

Berlino: Tra più fuochi. La storia degli internati militari italiani in Germania tra il 1943 e il 1945
Un'esposizione di oggetti e reperti unici dedicata agli IMI presso il Centro di documentazione sul lavoro forzato di Schöneweide – Fondazione Topografia del Terrore di Berlino. Oltre ad onorare la memoria degli oltre 650.000 Internati Militari Italiani nei lager nazisti, l'esposizione permanente conferma l'interesse e la disponibilità a proseguire nella costruzione di una cultura della memoria condivisa degli orrori del passato anche a monito per il futuro, in coerenza con l'impegno assunto nel dicembre 2012 da Italia e Germania per non dimenticare questo doloroso capitolo della nostra storia recente. Il Centro di documentazione sul lavoro forzato durante il Nazionalsocialismo intende favorire la conoscenza e la memoria del dramma vissuto, durante il regime nazista, da circa 12 milioni di uomini, donne, ragazzi e bambini in tutta Europa.L'Istituto Alcide Cervi ha contribuito con un documento, visibile anche sul portale multimediale dell'Istituto. Si tratta della scheda di congedo di Iames Lusetti, internato militare italiano originario di Gattatico e registrato presso lo Stalag X A di Schleswig: il documento è datato agosto 1944 e rappresenta il passaggio degli IMI a "lavoratori civili", allo scopo di mitigarne così le difficili condizioni di vita.
Mostra permanente. Dokumentationszentrum NS-Zwangsarbeit, Britzer Str. 5.

Colonia: Italiani di Germania
Mostra fotografica con foto di Riccardo Venturi e testi del giornalista Lorenzo Colantoni. Il progetto Italiani in Germania nasce nel novembre 2018 come reportage per National Geographic Italia web, con il supporto del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. "Italiani in Germania" ed è parte del più ampio progetto "Italiani d'Europa", articolato in tre ulteriori capitoli ("Italiani in Gran Bretagna", "Italiani del Belgio" e "Italiani dell'Est"). Il progetto intende costruire una panoramica dei principali movimenti migratori italiani del passato e del presente. Prodotto dal giornalista Lorenzo Colantoni e dal fotogiornalista Riccardo Venturi in occasione di una serie di viaggi tra il 2017 e il 2018, "Italiani in Germania" ha vinto il più antico premio giornalistico italiano "Premiolino" nel giugno 2018 e intende ridisegnare un viaggio attraverso comunità storiche, nuova mobilità, storie familiari e avventure individuali in otto città tedesche: Stoccarda, Francoforte, Colonia e Ruhr, Wolfsburg, Amburgo, Berlino, Lipsia e Monaco. La mostra spazia così da storie di successo, come quella del direttore del Die Zeit Giovanni di Lorenzo, fino agli start-upper di Berlino e alla nuova e vecchia comunità operaia nata grazie alla Volkswagen di Wolfsburg.
Fino 6 marzo. Istituto italiano di cultura, Universitätstr. 81.

Colonia: Skulpturenpark
Quest'anno il Parco delle sculture, der Skulpturenpark di Colonia festeggia vent'anni dalla nascita. Su tre ettari di verdi prati sono esposte sculture di artisti contemporanei provenienti da tutto il mondo. Cactus di marmo, una lumaca rosa, un uovo fritto gigantesco: sono solo alcune delle divertenti sculture che popolano il parco. Tra le opere esposte ci sono anche quelle dello scultore Mauro Staccioli di Volterra. L'ingresso al parco è gratuito. Sono previste inoltre visite guidate. 
Mostra permanente. Tutti i giorni dalle 10.30 alle 19. Skulpturenpark, Elsa-Brand-ström-Str. 9.

Dortmund: Arrigo Amaduzzi (1934-2018)
Architetto, romano di nascita e milanese di adozione, è sempre stato interessato alle diverse tecniche e potenzialità espressive delle arti visive, dalla fotografia alla grafica, alla pittura. Inizia giovanissimo a fotografare, prediligendo il paesaggio e il ritratto. A partire dagli anni Cinquanta comincia a partecipare ai concorsi fotografici nazionali e internazionali. Il primo successo risale al 1957 quando The Times Weekly Review pubblica "la botticella", la fotografia di una tipica carrozzella a cavalli, scattata a Roma. Negli anni successivi i suoi fotoservizi vengono pubblicati su settimanali come l'Automobile e Il Punto; il lavoro, la condizione del lavoro nel Mezzogiorno e più in generale il Sud sono al centro dei suoi interessi e segnano un importante filo rosso nelle immagini di tutti gli anni Sessanta. Arrigo Amaduzzi ha inoltre una grande passione: la montagna. Le Alpi saranno per tanti anni sfide personali, compagne di avventura e silenti modelle. Il lavoro lo porta a viaggiare per oltre 40 anni in tutto il mondo; culture lontane, tensioni politiche, volti e personaggi catturano la sua attenzione e ritrovano voce dopo guerre, cambiamenti e rivoluzioni. A partire dagli anni Ottanta si avvicina alla ceramica e alla pittura. Le ricerche sul cromatismo e le differenti reazioni chimiche nelle fasi di lavorazione rappresentano un campo di ricerca e sperimentazione nuovo. L'attività espositiva continua in varie città italiane. Il Monferrato, terra di vini e tartufi, dove si rifugiava da quasi venticinque anni, è stato fonte di rinnovata ispirazione e ha ospitato numerose sue mostre.
Italienverein, Immermannstr. 29.

Flensburg: Stefano Benazzo. Wracks - Wrecks – Relitti
Mostra fotografica di Stefano Benazzo, frutto di una lunga ricerca, durata sei anni e attraverso quattro continenti, su relitti di imbarcazioni spiaggiate. Nel fotografare il loro ultimo porto, l'artista vuole ricordare le vite di quegli uomini, dai più lontani ai più vicini, che hanno intrapreso la via del mare. I suoi scatti rendono omaggio alla insopprimibile necessità di viaggiare per conoscere, per incontrarsi l'un l'altro e scambiarsi reciproca vita e, insieme, permettono al visitatore di entrare in un mondo diverso, immaginario ma reale. Stefano Benazzo, classe 1949, oltre ad aver ricoperto la carica di Ambasciatore d'Italia a Minsk e a Sofia, è un artista poliedrico: fotografo, scultore, modellista architettonico e navale, si dedica attualmente alla ricerca di relitti di imbarcazioni arenate in tutto il mondo. Ha curato diverse mostre personali e collettive in Italia e all'estero e finora ha pubblicato due libri: "Wrecks/Relitti" nel marzo 2017 dall'editore Skira, che gli è valso il premio speciale Marincovich 2018, e "Duty of Memory: Wrecks in Greece" nel mese di agosto 2018.
Inaugurazione: 12 gennaio, ore 11.30, in presenza dell'artista.
Fino al 1. marzo. Flensburger Schifffahrtsmuseum, Schiffbrücke 39.

Francoforte: Sandro Vadim
Sandro Vadim presenta i suoi ultimi lavori. È la quarta mostra personale dell'artista di Karlsruhe, nato a Roma nel 1964. Diplomato all'Accademia di Belle Arti di Karlsruhe nel 1988, da allora ha lavorato come artista indipendente. Numerose mostre personali in gallerie e associazioni d'arte si sono svolte in Germania, Austria, Francia e Italia, ad esempio nel 2015 nella galleria Cortina Arte a Milano, nel 2018 con il titolo "pelagiale", insieme a Markus Kiefer, nel Museo dell'acqua e della fontana di Karlsruhe e nel 2019 nell'associazione d'arte Das Damianstor a Bruchsal. La fonte della pittura di Vadim è il colore. Tutte le sue opere hanno colori forti, vitali e luminosi. Mescola materiale, acrilico e pigmenti in studio, il suo approccio è gestuale e segue impulsi inconsci e soggettivi.
Vernissage: sabato 1 febbraio, ore 11.
Fino al 6 marzo. Westend Galerie, Arndtstraße 12.

Monaco: Street Home Napoli
Napoli, immagini, contaminazioni dalla strada alla casa. L'artista Andrea Chisesi celebra la città di Napoli attraverso le sculture classiche. La mostra, dedicata alle origini e storia della città, è un omaggio ad una metropoli in continua evoluzione ma con radici ben salde tra mito e realtà, presenterà opere che intendono riproporre un itinerario dalle radici alla modernità della cultura contemporanea napoletana. Tutte le opere, eseguite attraverso le sue "fusioni", realizzate con pitture, fotografie e inserti cartacei di manifesti raccolti in strada, testimoniano la vita cittadina, raccontano attraverso le sculture presenti nei poli museali della città la magnificenza nei secoli.  Vernissage: 6.2.2020, ore 18.30. Accompagnamento musicale al pianoforte: Serena Chillemi
Fino al 28 febbraio. Istituto Italiano di Cultura, Hermann-Schmid-Str. 8.

Monaco: Mostra fotografica Scrittori italiani del '900
La mostra fotografica è dedicata ad una serie di autori ed autrici italiani che hanno dato un'impronta alla cultura degli italiani nel '900. La traduzione delle loro opere ha contribuito a formare l'immagine dell'Italia e della letteratura italiana all'estero, anche nei lettori tedeschi. Italo Calvino, Umberto Eco, ma anche Dino Buzzati, Alda Merini e tanti altri. Che rapporti avevano? Hanno mai bevuto un bicchiere di vino insieme? Si criticavano?  Non solo foto, ma anche collegamenti critici, curiosi e divertenti da scoprire alla Pasinger Fabrik. La mostra, coordinata da Isabel von Ehrlich, è curata da studenti del master e dottorandi dell'università LMU di Monaco.
Lichthof der Pasinger Fabrik, August-Exter-Str. 1.

Potsdam: Costantino Ciervo
L'artista napoletano e berlinese d'adozione espone nell'ambito della mostra "Out-look" sette opere. Costantino Ciervo è un artista multimediale che da sempre si interessa di temi attuali, globali e politici. Nei suoi lavori tematizza questioni come la libertà, l'etica, il potere, la ricerca scientifica e lo sviluppo tecnologico, oltre all'informazione e alla comunicazione. In questo contesto Ciervo mette in discussione la funzione sociale e la legittimazione dell'artista e dell'arte.
Mostra permanente. Museum Fluxus+, Schiffbauergasse 4f.