Live hören
Jetzt läuft: Shitongolwa (Kouslin Remix) von Saronde

Eventi italiani in Germania

A cura di Elisabetta Gaddoni

COSMO Radio Colonia - Beitrag 22.08.2019 04:28 Min. Verfügbar bis 21.08.2020 COSMO

Download Podcast

Eventi italiani in Germania

Il calendario di Elisabetta Gaddoni ti informa sui principali eventi culturali in Germania che, dal venerdì al giovedì successivo, hanno come protagonista l'Italia o persone italiane.

Film "Dafne"

Immagine tratta dal film "Dafne"

Anticipazioni

E qui puoi già scoprire alcuni concerti di artisti italiani o altri eventi di rilievo previsti in Germania per i prossimi mesi.

VENERDÌ 23 AGOSTO

Berlino: Rosario Mastroserio
Nell'ambito della rassegna "Estate italiana", concerto col pianista classico, che elaborerà temi musicali" di Bach, Mascagni, Rota e Piazzolla. Mastroserio ha studiato pianoforte e svolto regolari studi di composizione per dedicarsi poi, nella prima fase della sua carriera, alla direzione d'orchestra. La sua formazione è sicuramente classica, ma è nella musica improvvisata che ha trovato la sua più forte identificazione in ambito pianistico. È ritenuto a livello internazionale tra i più significativi interpreti della musica di Astor Piazzolla che ha suonato ovunque in Europa e in Nord America, a Città del Messico, San Paolo, Buenos Aires e Singapore. Nella sua attività spesso ha accompagnato musicisti di pregio quali Katia Ricciarelli, Gianluca Terranova, Massimo Magri, Massimiliano Pitocco, Fabrizio Bosso, Jeanette Kohn. Attualmente è titolare della cattedra di pianoforte principale al Conservatorio Niccolò Piccinni di Bari, dove insegna anche improvvisazione pianistica. Ingresso libero.
Ore 20. Cortile dell'Ambasciata d'Italia. Ingresso: Istituto Italiano di Cultura, Hildebrandstr. 2.

Berlino: La paranza dei bambini
Proiezione del film tratto dal romanzo di Roberto Saviano, autore di "Gomorrha". All'ultimo festival del Cinema di Berlino il film ha vinto l'Orso d'Argento per la migliore sceneggiatura. Diretto da Claudio Giovannesi, "La paranza dei bambini" racconta di sei ragazzi quindicenni nella Napoli di oggi. Volendo fare soldi, comprare vestiti firmati e motorini nuovi, si procurano armi e e corrono in scooter alla conquista del potere nel Rione Sanità, vivendo in stato di guerra con l'incoscienza della loro età. In italiano con sottotitoli in tedesco.
Ore 21:30. Il Kino, Nansenstr. 22.

Berlino: Chiamami col tuo nome
Proiezione del film di Luca Guadagnino (2017). Estate 1983, tra le province di Brescia e Bergamo, Elio Perlman, un diciassettene italoamericano di origine ebraica, vive con i genitori nella loro villa del XVII secolo. Un giorno li raggiunge Oliver, uno studente ventiquattrenne che sta lavorando al dottorato con il padre di Elio, docente universitario. Elio viene immediatamente attratto da questa presenza che si trasformerà in un rapporto che cambierà profondamente la vita del ragazzo. Luca Guadagnino, con la collaborazione di Walter Fasano e di James Ivory, si è ispirato al romanzo omonimo di André Aciman per chiudere l'ideale trilogia sul desiderio iniziata con Io sono l'amore e proseguita con ABigger Splash. Versione originale con sottotitoli in tedesco.
Ore 18. Bundesplatz-Kino, Bundesplatz 14.

Schwedt/Oder: Jakkle
Nell'ambito del festival "Sommer in der Stadt" concerto della band italo-berlinese, che presenta il suo ballabilissimo mix di Swing, Jazz, Blues e Folk. Il repertorio della band si rifa' ai migliori classici della musica italiana: Fred Buscaglione, Paolo Conte, Adriano Celentano e Vinicio Capossela si incontrano per dare vita a un viaggio musicale che parte dagli anni '50 fino ad oggi. 
Ore 19. Hotelgarten Altstadtquartier, Fabrikstraße 2 ( in caso di pioggia al Brauwerk).

SABATO 24 AGOSTO

Bad Pyrmont (Bielefeld): Etta Scollo
Concerto-recital della cantante siciliana e berlinese d'adozione Etta Scollo insieme all'attrice Eva Mattes, che reciterà passaggi dalle opere di Elena Ferrante.
Ore 19:30. Schlosshof,  Schlossstr. 13 o Konzerthaus (in caso di pioggia).

Berlino: La paranza dei bambini
Proiezione del film tratto dal romanzo di Roberto Saviano (v.23.8.) In italiano con sottotitoli in tedesco.
Ore 20. Il Kino, Nansenstr. 22.

Bonn: La paranza dei bambini
Proiezione del film tratto dal romanzo di Roberto Saviano (v. 23.8.)
In italiano con sottotitoli in tedesco.
Ore 20. Kino in der Brotfabrik, Kreuzstraße 16.

Dresden: Jakkle
Concerto della band italo-berlinese, che presenta il suo ballabilissimo mix di Swing, Jazz, Blues e Folk (v. 23.8.)
Ore 22. Schmizza Bühne, Hechtstraße (Centro storico).

Osnabrück: La Piazza
La Società Italo-Tedesca organizza una festa estiva che trasformerà per un giorno il centro culturale Lagerhalle in una vera e propria piazza italiana, con musica, poesia, tombola, animazione per bambini e specialità gastronomiche. Si potranno 'ordinare' poesie di Giovanni Armanni, che l'autore reciterà direttamente al tavolo. Il cantante di Francoforte Michele Cirillo, imitatore di Adriano Celentano, presenterà i successi del suo idolo, e per finire si ballerà con la musica del DJ Paolo Ponti. Ingresso libero.
Dalle 18. Kulturzentrum Lagerhalle, Rolandsmauer 26.

Potsdam: La dolce vita
Nell'ambito dei film dedicati alla Roma Barocca nei film, proiezione del film di Federico Fellini (1959), con Marcello Mastroianni, Anita Ekberg, Anouk Aimée.
Ore 19. Filmmuseum Potsdam, Breite Str. 1A.

DOMENICA 25 AGOSTO

Berlino: Cosmonauta
Nell'ambito della rassegna "CinemAperitivo" proiezione del film di Susanna Nicchiarelli (2009) con  Miriana Raschillà, Sergio Rubini, Claudia Pandolfi.  A cavallo degli anni Sessanta Arturo e Luciana, fratello e sorella, comunisti convinti e sfegatati nonostante la giovane età, vivono insieme il fenomeno della corsa allo spazio facendo il tifo per i cosmonauti sovietici: ma il rapporto tra i due si complica a mano a mano che crescono. Luciana, adolescente aggressiva e spregiudicata, comincia ad avere i primi fidanzati e a vergognarsi sempre di più di quel buffo fratellone che invece, forse per via dell'epilessia, sembrerebbe non crescere mai. In italiano con sottotitoli in inglese. Seguirà aperitivo e dibattito.
Ore 16. Kino Babylon Mitte, Rosa-Luxemburg-Str. 30.

Berlino: La paranza dei bambini
Proiezione del film tratto dal romanzo di Roberto Saviano (v. 23.8.)
In italiano con sottotitoli in tedesco.
Ore 18. Il Kino, Nansenstr. 22.

Berlino: Zabriskie Point
Proiezione del film di Michelangelo Antonioni (1970), con Mark Frechette, Daria Halprin, Rod Taylor. A Los Angeles, durante uno scontro tra la polizia e un gruppo di contestatori, viene ucciso un agente. Mark, un giovane ritenuto colpevole dell'omicidio, riesce a fuggire a bordo di un aereo da turismo rubato e atterra a Zabriskie Point, la zona più bassa e desolata del deserto californiano. L'incontro con Daria, una giovane segretaria d'azienda che a bordo della sua auto si sta recando a Phoenix per un periodo di vacanza, si traduce ben presto in un'avventura sentimentale. Nel paesaggio spettrale di Zabriskie Point i due giovani trascorrono lunghe ore d'amore; poi giunge il momento di separarsi. Mark fa ritorno a Los Angeles per restituire l'aereo rubato, ma trova ad accoglierlo la polizia che gli spara contro uccidendolo. Daria, che ha appreso per radio la notizia della morte di Mark, nella sua impotente disperazione non può far altro che immaginare la distruzione di tutti i simboli della spietata società nella quale è costretta a vivere (ComingSoon). Versione originale.
Ore 20:15. Kino Babylon Mitte, Rosa-Luxemburg-Str. 30.

Colonia: La paranza dei bambini
Proiezione del film tratto dal romanzo di Roberto Saviano (v. 23.8.). In italiano con sottotitoli in tedesco.
Ore 21:15. Filmpalette, Lübecker Str. 15.

Düsseldorf: Ai Wei Wei
Le associazioni "Italia Altrove" e "Italienverein" organizzano una visita guidata in italiano alla mostra dell'artista dissidente cinese noto per le sue battaglie a favore dei diritti civili. L'omologazione imposta dal sistema capitalistico, la repressione e i drammi dell'emigrazione sono solo alcuni dei problemi che denuncia nelle sue istallazioni. "Tutto è arte, tutto è politica" è il motto della mostra di Düsseldorf, finora la più grande in Europa dedicata a lui. A pagamento, previa prenotazione all'Italienverein.
Ore 16. Museo K21, Ständehausstraße 1.

Stade (Amburgo): Nabucco
Nell'ambito dell'Holk Festival opera lirica di Giuseppe Verdi con la Festspieloper di Praga.
Ore 19:30. Open Air, Festung Grauerort , Bützfleth.

LUNEDÌ 26 AGOSTO

Berlino:
Marco Turriziani Cinetic Orchestra
Nell'ambito della rassegna "Estate italiana", concerto della formazione fondata dal  compositore Marco Turriziani, che ha collaborato con artisti come Pina Bausch, Lucilla Galeazzi,  Ascanio Celestini e Moni Ovadia. L'orchestra, cui appartengono anche Salvatore Zambataro (clarinetto e fisarmonica) e Mauro de Vita (fagotto), propone brani strumentali e canzoni dal sapore evocativo, sognante e cinematografico. Ingresso libero.
Ore 20. Cortile dell’ Ambasciata d'Italia. Ingresso: Istituto Italiano di Cultura, Hildebrandstr. 2.

Berlino: Chiamami col tuo nome
Proiezione del film di Luca Guadagnino (2017). Estate 1983, tra le province di Brescia e Bergamo, Elio Perlman, un diciassettene italoamericano di origine ebraica, vive con i genitori nella loro villa del XVII secolo. Un giorno li raggiunge Oliver, uno studente ventiquattrenne che sta lavorando al dottorato con il padre di Elio, docente universitario. Elio viene immediatamente attratto da questa presenza che si trasformerà in un rapporto che cambierà profondamente la vita del ragazzo. Luca Guadagnino, con la collaborazione di Walter Fasano e di James Ivory, si è ispirato al romanzo omonimo di André Aciman per chiudere l'ideale trilogia sul desiderio iniziata con Io sono l'amore e proseguita con A Bigger Splash. Versione originale con sottotitoli in tedesco. Open air.
Ore 20:30. Freiluftkino Mitte, Rosenthaler Str. 39.

Berlino: La paranza dei bambini
Proiezione del film tratto dal romanzo di Roberto Saviano (v. 23.8.)
In italiano con sottotitoli in tedesco.
Ore 14:10 e 20:10. Il Kino, Nansenstr. 22.

Bonn: La paranza dei bambini
Proiezione del film tratto dal romanzo di Roberto Saviano (v. 23.8.)
In italiano con sottotitoli in tedesco.
Ore 21. Kino in der Brotfabrik, Kreuzstraße 16.

Bonn: VolaVia
Nell'ambito del SWB Sommerfestival concerto della band, che da anni si dedica alla musica italiana e propone le hits di Adriano Celentano, Eros Ramazzotti, Zucchero, Drupi e altri.
Ore 19:30. Rheinaue Parkrestaurant, Ludwig Erhardt Allee 20.

Colonia: La paranza dei bambini
Proiezione del film tratto dal romanzo di Roberto Saviano (v. 23.8.)
In italiano con sottotitoli in tedesco.
Ore 21:15. Filmpalette, Lübecker Str. 15.

Reutlingen: Paolo Tesi
Corso settimanale di disegno e pittura col noto pittore e grafico italiano. Nato a Pistoia nel 1945, Tesi si è formato alla scuola d'arte della città negli anni sessanta quando ancora nelle aule si respirava il sapore arcaico delle botteghe. Successivamente ha studiato all'Accademia di Belle Arti di Firenze e ha insegnato disegno dal vero e storia dell'arte, e ha lavorato alla realizzazione di alcune tempere murali. Da Lun 26 Ago 2019 a Ven 30 Ago 2019. Tassa d'iscrizione 180 Euro, presso la Volkshochschule Reutlingen. 
Ore 13:30-18. Spitalhof, Fachwerkgebäude, Raum 101, Malen, 1. OG, Metzgerstr. 40.

MARTEDÌ 27 AGOSTO

Berlino: Dafne
Nell'ambito della rassegna "CineDì" curata da Mara Martinoli, proiezione del film di Federico Bondi (2019) che è stato presentato all'ultimo festival del Cinema di Berlino, dove è stato premiato nella sezione Panorama. Dafne, la protagonista, ha trentacinque anni, un lavoro che le piace, amici e colleghi che le vogliono bene. Ha la sindrome di Down e vive insieme ai genitori, Luigi e Maria. L'improvvisa scomparsa della madre manda in frantumi gli equilibri familiari: Dafne è costretta ad affrontare non solo il lutto ma anche a sostenere il padre, sprofondato nella depressione. Grazie all'affetto di chi le sta intorno, alla propria determinazione e consapevolezza, Dafne trova la forza di reagire e cerca di scuotere il padre. In italiano con sottotitoli in inglese. Prima del film breve presentazione dell'Associazione Artemisia, una rete di sostegno per famiglie con figli diversamente abili, con la fondatrice e presidente Amelia Massetti. Dopo il film è previsto un dibattito con l'interprete di Defne, Carolina Raspanti.
Ore 20. Kino in der Kulturbrauerei, Schönhauser Allee 36.

Berlino: La paranza dei bambini
Proiezione del film tratto dal romanzo di Roberto Saviano (v. 23.8.)
In italiano con sottotitoli in tedesco.
Ore 13:50 e 21:10. Il Kino, Nansenstr. 22.

Bonn: La paranza dei bambini
Proiezione del film tratto dal romanzo di Roberto Saviano (v. 23.8.)
In italiano con sottotitoli in tedesco.
Ore 21. Kino in der Brotfabrik, Kreuzstraße 16.

Berlino: Zabriskie Point
Proiezione del film di Michelangelo Antonioni (v. 25.8. ) Versione originale.
Ore 22:30. Kino Babylon Mitte, Rosa-Luxemburg-Str. 30.

Colonia: La paranza dei bambini
Proiezione del film tratto dal romanzo di Roberto Saviano (v. 23.8.)
In italiano con sottotitoli in tedesco.
Ore 21:15. Filmpalette, Lübecker Str. 15.

MERCOLEDÌ 28 AGOSTO

Berlino: I pugni in tasca
Proiezione del film di Marco Bellocchio (1965), con Lou Castel e Paola Pitagora. Una vicenda di solitudine e malattia, in una villa isolata sull'Appennino emiliano, stanze claustrofobiche e vite apparentemente immobili pronte ad esplodere. I pugni in tasca, il film dell'allora esordiente Marco Bellocchio, 26 anni, diventa un caso nazionale. I più illustri intellettuali del tempo - Soldati, Calvino, Moravia, Pasolini - ne dibattono. La critica lo annovererà tra i film manifesto, in grado di anticipare in qualche modo i fermenti del '68. In italiano con sottotitoli in inglese.
Ore 19:30. Kino 1, Arsenal, Potsdamer Straße 2.

Berlino: Violetta Zironi
Nell'ambito della rassegna "Estate italiana", concerto della giovane cantautrice emiliana, chitarrista e virtuosa dell'ukulele. Dopo essersi fatta conoscere in Italia, partecipando nel 2013 al talent show X Factor, Violetta si è trasferita prima a Londra, poi a Berlino, che è diventata la base da cui parte per lunghe tournee.  Oltre al suo repertorio in inglese Violetta interpreterà anche alcuni brani in italiano, accompagnandosi alla chitarra. Ingresso libero.
Ore 20. Cortile dell’Ambasciata d'Italia. Ingresso: Istituto Italiano di Cultura, Hildebrandstr. 2.

Berlino: La paranza dei bambini
Proiezione del film tratto dal romanzo di Roberto Saviano (v. 23.8.)
In italiano con sottotitoli in tedesco.
Ore 21:40. Il Kino, Nansenstr. 22.

Bonn: La paranza dei bambini
Proiezione del film tratto dal romanzo di Roberto Saviano (v. 23.8.)
In italiano con sottotitoli in tedesco.
Ore 21. Kino in der Brotfabrik, Kreuzstraße 16.

Friburgo: Goethe
Erotismo nelle raccolte d'arte di Goethe. Conferenza con diapositive del Dr. Christoph Michel. Organizza la Dante Alighieri-Gesellschaft Freiburg e.V., ingresso libero.
Ore 19. Gasthaus Schützen, Schützenallee 12, Friburgo-Wiehre.

GIOVEDÌ 29 AGOSTO

Berlino: La paranza dei bambini
Proiezione del film tratto dal romanzo di Roberto Saviano (v. 23.8.)
In italiano con sottotitoli in tedesco.
Ore 12:10 e 20:05. Il Kino, Nansenstr. 22.

Colonia: Leonardo da Vinci
"
Tristo lo discepolo che non avanza lo suo maestro": conferenza di Ulrich Forster, Colonia, in occasione del Cinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci. La conferenza con powerpoint inquadrerà in maniera sistematica l'importanza della pittura di Leonardo da Vinci, comparandola con opere dei suoi contemporanei. Ulrich Forster, dopo il diploma di maturità, portò a termine un corso di scalpellino e scultore di pietra, prima di studiare scultura e storia dell'arte presso l'Accademia Statale di Belle Arti di Norimberga. Dopo aver vissuto molti anni da artista indipendente, presentando le sue opere in numerose esposizioni singole e di gruppo, dal 2014 è presidente della Società italo-tedesca Dante Alighieri di Bonn. Ingresso libero.
Ore 19. Istituto Italiano di Cultura, Universitätsstr. 81.

ANNUNCI

Berlino: Archivio letteratura italiana in tedesco
L'Istituto Italiano di Cultura di Berlino informa che è disponibile presso il sito internet dell'Istituto, sotto la voce "Biblioteca", una bibliografia della letteratura italiana in traduzione tedesca dal 1940 al 2018 (prime pubblicazioni). L'elenco è stato compilato da Walter Kögler, traduttore e interprete. La Bibliografia sarà aggiornata periodicamente.

La Federazione Acli Nazionali, in collaborazione con il Patronato Acli e la consulenza scientifica dell'Istituto di Ricerche Educative e Formative (IREF), promuove l'indagine statistica Famiglie «oltre confine», uno studio pilota sui bisogni sociali dei nuclei familiari expat. L'obiettivo dell'indagine è quello di creare servizi adeguati per le famiglie italiane all'estero. Il questionario è rivolto alle famiglie (insieme di persone coabitanti legate da vincoli di matrimonio o affettivi) di cui almeno un membro è nato in Italia. Particolarmente interessante ai fini dell’indagine è la testimonianza di cittadini italiani facenti parte del fenomeno della nuova migrazione italiana, ovvero le nuove generazioni, coloro che si sono trasferitiall'estero negli ultimi anni per motivazioni di studio, lavoro, etc. Il questionario può essere svolto cliccando il seguente link: https://it.surveymonkey.com/r/FAM_EXPT oppure sotto forma di intervista con questionario cartaceo contattando i seguenti indirizzi:

barbara.cuccarese@acli.it
lucia.cascone@acli.it

Riconoscimento titoli di studio in Germania: è attivo un nuovo sportello di consulenza in italiano
È attivo a Berlino il nuovo sportello di consulenza gratuita in italiano LaRA – La Red Anerkennungs- und Qualifizierungsberatung, per il riconoscimento dei titoli di studio o qualifiche italiane (e straniere) in Germania, parte di IQ Landesnetzwerk Berlin. Nell'aprile 2012 è entrata in vigore la "Legge per il miglioramento dell'individuazione e del riconoscimento delle qualifiche professionali acquisite all'estero", chiamata anche, in tedesco, Anerkennungsgesetz. Nel caso si abbia un titolo di studio o una qualificazione conseguita all'estero e si voglia lavorare in Germania, è consigliabile - o in molti casi obbligatorio - far riconoscere la propria qualifica professionale in Germania attraverso un processo di equiparazione con una qualifica professionale tedesca comparabile. Oggi la richiesta di riconoscimento per chiunque abbia un titolo di studio o una qualifica conseguita in Italia è diventata più semplice, grazie ad un nuovo sportello di consulenza gratuita in italiano offerto da La Red – Vernetzung und Integration e.V. all'interno di IQ Landesnetzwerk Berlin come parte del programma "Integration durch Qualifizierung (IQ)", finanziato dal Bundesministerium für Arbeit und Soziales e dal Fondo sociale europeo.
La consulenza è gratuita ed è possibile anche nelle seguenti lingue: francese, inglese, italiano, polacco, spagnolo e tedesco.

Tutte le informazioni sono pubblicate al sito:

www.la-red.eu/riconoscimento-titoli/
www.berlin.netzwerk-iq.de

CONCORSI

Racconto d'autore
Per la XIX edizione del bando letterario "Racconto d'autore" dell'Istituto Italiano di Cultura di Stoccarda, gli studenti dei Licei del Baden-Württemberg, della Renania-Palatinato e del Saarland si cimenteranno nella scrittura di un testo nel quale potranno esprimere la loro "visione" dell'Europa. Il giovane autore italiano Nicola H. Cosentino, vincitore del Premio Brancati 2018, fornirà gli spunti che daranno la possibilità ai partecipanti di esprimere le proprie idee e impressioni sui valori europei. Il bando di concorso si può scaricare dalla pagina dell'Istituto italiano di cultura di Stoccarda.

SERVIZI

Colonia: Sportello psicologico
Lo sportello psicologico del centro culturale Mondo Aperto è attivo ogni lunedì dalle ore 9.00 alle ore 16.00.
Mondoaperto, Zugweg 22.

MOSTRE

Amburgo: Incompiuto. La nascita di uno stile

Attraverso un'estesa documentazione, raccolta in 10 anni di ricerca e di interventi sul campo, la mostra racconta il paesaggio contemporaneo italiano, con 750 opere documentate su tutto il territorio italiano, di cui 250 in Sicilia. "Incompiuto: La nascita di uno Stile" è un progetto condotto dal collettivo Alterazioni Video, promosso dall'Associazione Incompiuto Siciliano. Si tratta della prima indagine sul più importante stile architettonico italiano degli ultimi 50 anni, un fenomeno che caratterizza il paesaggio italiano contemporaneo e rappresenta una prospettiva dalla quale leggere la storia italiana recente. Un periodo storico che, dalla fine del secondo dopoguerra a oggi, ha visto lo sviluppo e l'infrastrutturazione della penisola coincidere con il diffondersi delle opere pubbliche incompiute su tutto il territorio nazionale. Più di un migliaio di opere in tutta Italia, finanziate con soldi pubblici e rimaste interrotte per i più svariati motivi (errori progettuali, bancarotta, valutazioni economiche inaccurate, drenaggio di fondi) rappresentano un patrimonio culturale e artistico utile a una comprensione più ampia dei rapporti tra il territorio e coloro che lo abitano. Un dato che ci mette oggi nelle condizioni di interrogarci sulle dinamiche del progresso, i suoi limiti e fallimenti.
Fino al 20 settembre. Istituto italiano di cultura, Hansastr. 6.

Berlino: Giorgio Agamben
La mostra si propone di delineare un profilo del filosofo Giorgio Agamben attraverso numerosi oggetti emblematici e fotografie tratte dagli studi nei quali ha vissuto e lavorato, come descritti nel libro autobiografico "Autoritratto nello studio" (nottetempo 2017). Il percorso espositivo, corredato da citazioni tratte dal medesimo libro e installazioni multimediali, offrirà una lettura a tutto tondo della personalità del filosofo, configurandosi come un racconto fatto di suggestioni, con affondi e approfondimenti strutturati per nuclei tematici. A introdurre la mostra, oltre a un profilo biografico del filosofo, si fornirà una cartografia dei luoghi del filosofo, tra Parigi, Roma e Venezia.
Fino al 30 agosto. Istituto Italiano di Cultura, Hildebrandstr. 2.

Zwischen allen Stühlen

Mostra "Tra più fuochi": dettaglio di una sala

Berlino: Tra più fuochi. La storia degli internati militari italiani in Germania tra il 1943 e il 1945
Un'esposizione di oggetti e reperti unici dedicata agli IMI presso il Centro di documentazione sul lavoro forzato di Schöneweide – Fondazione Topografia del Terrore di Berlino. Oltre ad onorare la memoria degli oltre 650.000 Internati Militari Italiani nei lager nazisti, l'esposizione permanente conferma l'interesse e la disponibilità a proseguire nella costruzione di una cultura della memoria condivisa degli orrori del passato anche a monito per il futuro, in coerenza con l'impegno assunto nel dicembre 2012 da Italia e Germania per non dimenticare questo doloroso capitolo della nostra storia recente. Il Centro di documentazione sul lavoro forzato durante il Nazionalsocialismo intende favorire la conoscenza e la memoria del dramma vissuto, durante il regime nazista, da circa 12 milioni di uomini, donne, ragazzi e bambini in tutta Europa.L'Istituto Alcide Cervi ha contribuito con un documento, visibile anche sul portale multimediale dell'Istituto. Si tratta della scheda di congedo di Iames Lusetti, internato militare italiano originario di Gattatico e registrato presso lo Stalag X A di Schleswig: il documento è datato agosto 1944 e rappresenta il passaggio degli IMI a "lavoratori civili", allo scopo di mitigarne così le difficili condizioni di vita.
Mostra permanente. Dokumentationszentrum NS-Zwangsarbeit, Britzer Str. 5.

Colonia: Sardegna. Paesaggi umani
Mostra di 70 foto di grande formato in bianco e nero di Marianne Sin-Pfältzer, accompagnata da alcuni prodotti artigianali afferenti all'ambito quotidiano sardo. Una grande artista della fotografia viaggia attraverso la Sardegna degli anni '50 e '60. Ai massimi livelli del saper fare, la fotografa indaga sul significato di ciò che accade intorno a lei. Le immagini mostrano, spesso con fine umorismo, la vita e le occupazioni degli uomini: la pesca, la produzione del pane e delle ceramiche, le tradizioni della tessitura, della produzione delle ceste e della gioielleria, le forme tipiche delle abitazioni, le feste di paese e le processioni, ma anche la produzione della bottarga e dei campanelli per gli animali, i processi di elaborazione di frutta e verdura, la produzione e l'esportazione del pecorino e tante altre cose. Un ritratto, a volte intimo, dell'isola, come forse poteva essere fotografato solo da una donna.
Fino al 28 agosto. Istituto italiano di cultura, Universitätsstr. 81.

Colonia: Skulpturenpark
Quest'anno il Parco delle sculture, der Skulpturenpark di Colonia festeggia vent'anni dalla nascita. Su tre ettari di verdi prati sono esposte sculture di artisti contemporanei provenienti da tutto il mondo. Cactus di marmo, una lumaca rosa, un uovo fritto gigantesco: sono solo alcune delle divertenti sculture che popolano il parco. Tra le opere esposte ci sono anche quelle dello scultore Mauro Staccioli di Volterra. L'ingresso al parco è gratuito. Sono previste inoltre visite guidate. 
Mostra permanente. Tutti i giorni dalle 10.30 alle 19. Skulpturenpark, Elsa-Brand-ström-Str. 9.

Heidelberg: Matera, capitale europea della cultura
Mostra fotografica di Gaetano Plasmati. Fotografo professionista di reportage; nato a Matera, dove fa base tra un viaggio e l'altro, innamorato della sua terra, alla quale ha dedicato il libro fotografico "Basilicata, terra di mezzo". La piccola mostra fotografica presenta paesaggi, paesi e feste popolari della Basilicata e anticipa la conferenza che si terrà nel semestre invernale.
Fino al 29 novembre. Romanisches Seminar, Seminarstr. 3.

Monaco: Mostra fotografica Scrittori italiani del '900
La mostra fotografica è dedicata ad una serie di autori ed autrici italiani che hanno dato un'impronta alla cultura degli italiani nel '900. La traduzione delle loro opere ha contribuito a formare l'immagine dell'Italia e della letteratura italiana all'estero, anche nei lettori tedeschi. Italo Calvino, Umberto Eco, ma anche Dino Buzzati, Alda Merini e tanti altri. Che rapporti avevano? Hanno mai bevuto un bicchiere di vino insieme? Si criticavano?  Non solo foto, ma anche collegamenti critici, curiosi e divertenti da scoprire alla Pasinger Fabrik. La mostra, coordinata da Isabel von Ehrlich, è curata da studenti del master e dottorandi dell'università LMU di Monaco.
Lichthof der Pasinger Fabrik, August-Exter-Str. 1.

Monaco: To/Let
To/Let (Marinangeli/Placucci) è un duo artistico tutto al femminile che dal 2005, attraverso istallazioni, lavori di public art, fotografie, video ed illustrazioni, crea progetti strettamente legati all'architettura come esperienza fisica e sensoriale. To/Let partecipa a molti festival indipendenti italiani ed europei, progettando strutture spaziali bidimensionali realizzate con elementi grafici cartacei o pitture murali monumentali. Il duo partecipa a molte mostre, tra cui "La Giovane Italia" e "Officina Italia 2" curate da Renato Barilli. Nel 2008 a Bologna To/Let apre eLaSTiCo, uno spazio che promuove l'arte contemporanea in tutte le sue forme, con una speciale attenzione alla contaminazione tra vari linguaggi e alla autoproduzione di giovani artisti emergenti.
Fino al 31 agosto. super+ Centercourt, Adalbertstr. 44.

Potsdam: Museo Barberini
Il Museo Barberini apre le sue porte con un edificio decisamente imponente, ricostruito secondo il modello del Palais Barberini, fatto erigere da Federico II seguendo il modello del Palazzo Barberini di Roma e distrutto durante la seconda Guerra Mondiale. Il museo ha aperto le sue porte il 23 gennaio "2017".
Museum Barberini, Alter Markt- Humboldtstraße 5-6.

Potsdam: Wege des Barock
La mostra presenta 54 opere provenienti dalle collezioni di Palazzo Barberini e Galleria Corsini a Roma. Tra di esse c'è una delle opere giovanili del Caravaggio: Narciso, dipinto tra il 1597 e il 1599. Le opere di Michelangelo Merisi detto il Caravaggio sono di fondamentale importanza nell'arte di quel preriodo perché attraverso la luce e la rappresentazione naturalistica le immagini appaiono molto realistiche. L'arte di Caravaggio influenzerà tutti i supoi contemporanei in Europa. Le sue opere sono affiancate nella mostra a quelle di artisti a lui contemporanei come Artemisia Gentileschi, Guido Reni e Luca Giordano (alcuni dei loro quadri si trovano nella collezione di Federico II).
Fino al 6 ottobre. Museum Barberini, Alter Markt, Humboldstr. 5-6.

Remagen (Rolandseck): Medici
"
Im Lichte der Medici. Barocke Kunst Italiens". La Haukohl Family Collection, la più grande collezione privata dedicata al Barocco fiorentino, fa tappa a Remagen nell'ambito del suo tour europeo. Di particolare rilievo sono le opere della famiglia di artisti Dandini, che fu alö servizio dei Medici per generazioni, oltre a dipinti di Jacopo da Empoli, Giovanni Domenico Ferretti e Felice Ficherelli. Sono inoltre presenti capolavori della collezione Rau per l'UNICEF, che comprende opere di Giovanni Angelo da Montorsoli, Carlo Dolci e Giovanni Battista Caracciolo.
Fino all‘8 settembre. Arp Museum Bahnhof Rolandseck, Hans-Arp-Allee 1.

Tubinga: Ex machina
Mostra organizzata in occasione del cinquecentenario dalla morte di Leonardo. Il 2 maggio è stato il cinquecentesimo anniversario della morte del genio universale Leonardo da Vinci. In questa data sarà inaugurata una mostra dal titolo "Ex machina – Le macchine di Leonardo da Vinci tra scienza e arte", presso il Museo dell'Università di Tubinga (MUT). Al centro di questa eccezionale presentazione sarà possibile ammirare circa 50 riproduzioni delle macchine di Leonardo costruite sulla base dei suoi disegni. Integrano la mostra Ex machina del MUT conferenze e workshop. In concomitanza con la mostra di Tubinga, l'Istituto Italiano di Cultura ha stilato un programma articolato di conferenze di rilievo sulla vita e sulle opere di Leonardo da Vinci.
Fino al 1 dicembre. Museum der Universität Tübingen, Schloss Hohentübingen, Rittersaal, Burgsteige 11.

Wolfsburg: Vittorio Balcone
"
Wege im Laufe der Zeit": Sculture dell'artista nato a Tripoli in Libia e formatosi artisticamente a Comiso in Sicilia. Dal 1967 al 1994 ha insegnato discipline plastiche all'Istituto d'arte di Gorizia. Attivo già dal 1950, il suo stile è caratterizzato da una costante ricerca della dinamicità della forma. Nel corso della sua carriera ha partecipato a importanti mostre e simposi, sue opere sono esposte in gallerie pubbliche e private nel mondo.
Organizzatori: Kunstverein creARTE e.V. in collaborazione con l'Agenzia Consolare di Wolfsburg. Ingresso libero
creARTE e.V., Schachtweg 5.

Stand: 22.08.2019, 17:50