Live hören
Jetzt läuft: Ya No Quiero Ná von Lola Indigo

Eventi italiani in Germania

Eventi italiani in Germania

Il calendario di Angela Sinesi ti informa sui principali eventi culturali in Germania che, dal venerdì al giovedì successivo, hanno come protagonista l'Italia o persone italiane.

Brot

Anticipazioni

"Cinema! Italia!" torna come ogni anno il festival itinerante di film italiani in lingua originale: dal 25 ottobre a Monaco e Augsburg, dal primo novembre a Bonn, dall'8 a Münster e dal 30 a Francoforte e non solo. Seguiteci per scoprire i film e tutte le date, fino a dicembre.

E qui puoi già scoprire i concerti di artisti italiani in Germania annunciati per i prossimi mesi.

VENERDÌ 23 NOVEMBRE

Amburgo: incontro con lo scrittore Edoardo Albinati
Incontro con l'autore Edoardo Albinati e presentazione del libro: "La scuola cattolica". Moderazione e traduzione a cura di Verena von Koskull, lettura delle parti in tedesco a cura di Anna Lena Schmidt. Roma, anni Settanta: un quartiere residenziale, una scuola privata. Sembra che nulla di significativo possa accadere, eppure, per ragioni misteriose, in poco tempo quel rifugio di persone rispettabili viene attraversato da una ventata di follia; appena lasciato il liceo, alcuni ex alunni si scoprono autori di uno dei più clamorosi crimini dell'epoca, il Delitto del Circeo. Edoardo Albinati era un loro compagno di scuola e per quarant'anni ha custodito i segreti di quella "mala educación". Ora li racconta guardandoli come si guarda in fondo a un pozzo dove oscilla, misteriosa e deforme, la propria immagine.
Ore 19. Istituto Italiano di Cultura di Amburgo, Hansastr. 6.

Berlino: Il pane della Puglia
Nell'ambito della III Settimana della cucina italiana nel mondo. Lo spettacolo musicale "Il pane della Puglia", un progetto dell'Associazione Culturale Rhymers' Club, consiste nella lettura del poemetto "Il pane" di Umberto Fraccacreta. Protagonista dello spettacolo è il poeta e performer Raffaele Niro e i Rione Junno. Fraccacreta è stato un importante poeta italiano del '900, non a caso il suo nome è stato incluso nel Dizionario Biografico della Treccani. Tra le sue opere più note vi è il poema Il Pane, celebrazione dell'epopea che ha cambiato il volto del Tavoliere. Raffaele Niro ha realizzato uno spettacolo musicale che rende omaggio, nel 70° anno dalla sua morte, al poeta pugliese Fraccacreta, ma allo stesso tempo rende omaggio alla Puglia narrando uno dei suoi prodotti enogastronomici più rappresentativi e conosciuti. La parte musicale è affidata al gruppo Rione Junno, notevole realtà della musica popolare che da oltre 15 anni tiene concerti in tutt'Italia e nel mondo.
Ore 19. Istituto italiano di cultura, Hildebrandstr. 2.

Berlino: Hommage to Wayne Shorter
Concerto jazz di Peter Ehwald al sassofono, Marque Lowenthal al piano, Lars Gühlcke al basso e Andrea Marcelli alle percussioni.
Ore 21.30. Schlot, Invalidenstr.

Bonn: Loro
Proiezione del film di Paolo Sorrentino con Toni Servillo.
Ore 21. Bonner Kinemathek, Kreuzstraße 16.

Essen: Il realismo magico. Pittura tra le guerre
Simposio. Il Museo Folkwang presenta nella mostra "Unheimlich real - Italienische Malerei der 1920er Jahre" ("Unheimlich real - Pittura italiana degli anni Venti"), un affascinante movimento artistico del XX secolo: il Realismo Magico. Il convegno fa seguito alle ricerche innovative degli anni '80 e '90, che si sono concentrate principalmente sul Realismo Magico in rapporto allo sviluppo del Verismo tedesco e della corrente tedesca della Neue Sachlichkeit. Con: Jean Clair, storico dell'arte, autore e curatore, Parigi, Dr. Robert Thomas Cozzolino, Minneapolis Institute of Art, Prof. Dr. Olaf Peters, Martin Luther University Halle-Wittenberg, Prof. Dr. Elena Pontiggia, Accademia di Belle Arti di Brera, Prof. Dr. Michael Scheffel, Bergische University Wuppertal, Dr. Paola Valenti, Università degli Studi di Genova.
Dalle 10. Folkwang Museum, Museumsplatz 1.

Francoforte: cena di gala. Sapori e saperi dell'Emilia Romagna
III Settimana Mondiale della Cucina Italiana – La dieta mediterranea. L'Emilia-Romagna è una delle regioni italiane per eccellenza, per il cibo e le bevande. Si tratta di un lembo di terra con diversi orientamenti gastronomici, compreso il mare. Sulla costa romagnola non si trova solo una cucina raffinata, ma allo stesso tempo questa cucina fa parte, con la semplicità dei suoi ingredienti e delle sue tecniche di cottura, delle molteplici tradizioni gastronomiche mediterranee. Luca Garnini, considerato uno dei migliori sommelier del mondo, presenta, insieme allo chef del suo ristorante Casa di Mare, un menu incentrato sul pesce. Inoltre, la regione e la sua cucina comprendono anche prodotti agricoli quali pomodori, melanzane, olio e una tradizione fatta di pasta e pane. A pagamento.
Ore 19.30. Ristorante InCantina, Taunusstr. 6.

Lubecca: L'equilibrio
Nell'ambito della rassegna "Cinema! Italia!", proiezione del film di Vincenzo Marra. Giuseppe, un sacerdote campano già missionario in Africa, opera in una piccola diocesi di Roma. Messo in crisi nella sua fede, chiede al vescovo di essere trasferito in un comune della sua terra. Qui prenderà il posto del parroco del quartiere, Don Antonio, un uomo dal grande carisma e dalla magnifica eloquenza, ascoltato e rispettato da tutti. Prima di partire, Don Antonio introduce Giuseppe nella dura realtà del quartiere. Una volta rimasto solo, il sacerdote si impegna, cercando di aiutare in tutti i modi la comunità, fino a quando scopre la scomoda realtà di quel luogo. Giuseppe decide di seguire la sua strada senza paura, con tenacia e coraggio, scontrandosi con un mondo spietato che lo metterà spalle al muro.
Ore 18. Kommunales Kino, Mengstr. 35.

Lubecca: Tutto quello che vuoi
Nell'ambito della rassegna "Cinema!Italia!", proiezione del film di Francesco Bruni. Alessandro ha 22 anni, ed è un ragazzo ignorante e turbolento; Giorgio di anni ne ha 85 ed è un poeta dimenticato. I due vivono a pochi passi l'uno dall'altro, ma non si sono mai incontrati, finché Alessandro accetta suo malgrado un lavoro come accompagnatore di quell'elegante signore in passeggiate pomeridiane. Col passare dei giorni dalla mente un po' smarrita dell'anziano poeta e dai suoi versi, affiora progressivamente un ricordo del suo passato più lontano: tracce per una vera e propria caccia al tesoro. Seguendole, Alessandro si avventurerà insieme a Giorgio in un viaggio alla scoperta di quella ricchezza nascosta e di quella celata nel suo stesso cuore.
Ore 20.30. Kommunales Kino, Mengstr. 35. Il film viene proiettato anche sabato 24 novembre alle 18.

SABATO 24 NOVEMBRE

Berlino:
Brrr...una fiaba che viene da lontano
Teatro per bambini con "Il Teatro strappato". Spettacolo in italiano con musica dal vivo per bambini dai 4 anni in poi. "Brrr..." è una fiaba che viene da molto lontano, una fiaba molto fredda. Viaggeremo fino alla lontana regione andina per conoscere la storia del piccolo Chango e ci accorgeremo che non importa quanto lontano andiamo, quanto diverse siano le culture nè il paesaggio che ci circonda. Il mondo è sempre meraviglioso e buono visto con gli occhi di un bambino. Questa è una fiaba che ci parla di quella cultura magica che va oltre la multiculturalità, la cultura dei bambini... In qualsiasi posto del mondo.
Ore 16. Mondolibro, Torstr. 159. 

Berlino: Andrea Marcelli and Jazz Friends. The Invisible Child
Concerto jazz di Walter Gauchel al sassofono e flauto, Alexey Wagner alla chitarra, Ekkehard Wölk al piano, Jonathan Robinson al basso e Andrea Marcelli alle percussioni e presentazione del nuovo disco di Marcelli: "The Invisible Child".
Ore 21.30. Schlot, Invalidenstr. 117.

Berlino: Lettura per bambini
Letture per bambini dai 3 ai 5 anni in italiano. Per educare alla lettura attraverso la condivisione e il divertimento. Organizzata da Raum Italic, con Elisa Murolo.
Ore 10.45. Raum Italic, Schliemannstr. 29.

Colonia: Incontro
Il musicista argentino Daniel Rodríguez si esibirà insieme al percussionista Elmer Louis. "Incontro" questo il nome dell'evento, sarà un concerto di autentica musica latinoamericana. L'ingresso è gratuito.
Ore 19.30. Mondoaperto, Zugweg 22.

Lubecca: Fortunata
Nell'ambito della rassegna "Cinema!Italia!", proiezione del film di Sergio Castellitto. Fortunata ha una vita affannata, una bambina di otto anni e un matrimonio fallito alle spalle. Fa la parrucchiera a domicilio, parte dalla periferia dove abita, attraversa la città, entra nelle case benestanti e colora i capelli delle donne. Fortunata combatte quotidianamente con determinazione per conquistare il proprio sogno: aprire un negozio di parrucchiera sfidando il suo destino, nel tentativo di emanciparsi e conquistare la sua indipendenza e il diritto alla felicità. Fortunata sa che per arrivare fino in fondo ai propri sogni bisogna essere fermi: ha pensato a tutto, è pronta a tutto, ma non ha considerato la variabile dell'amore, l'unica forza sovvertitrice capace di far perdere ogni certezza. Anche perché, forse per la prima volta, qualcuno la guarda per la donna che è e la ama veramente.
Ore 20.30. Kommunales Kino, Mengstr. 35. Il film viene proiettato anche il 26 novembre alle 18.

DOMENICA 25 NOVEMBRE

Berlino: Giorgio Crobu Organ Trio

Concerto jazz di Giorgio Crobu alla chitarra, Tall Balshai all'armonica e Andrea Marcelli alle percussioni.
Ore 21. Schlot, Invalidenstr. 117.

Lubecca: Taranta on the road
Nell'ambito della rassegna "Cinema!Italia!", proiezione del film di Salvatore Allocca. All'indomani della Primavera araba del 2011, Amira e Tarek, due migranti tunisini senza niente in comune, raggiungono la costa italiana. Per caso, si ritrovano entrambi a chiedere aiuto ad una band musiale salentina, alla ricerca del successo tra sagre e matrimoni, che li scambia per una coppia in attesa di un figlio, decidendo così di aiutarli a raggiungere la Francia. Il viaggio, la paura, l'amore, l'incertezza del futuro e il desiderio di trovare la propria strada, uniranno tutti in un'esperienza unica che, forse, cambierà per sempre le loro vite.
Ore 18. Kommunales Kino, Mengstr. 35. Il film viene proiettato anche lunedì 26 novembre alle 18.

LUNEDÌ 26 NOVEMBRE

Amburgo: L'uomo in più
Proiezione del film in lingua italiana con sottotitoli in tedesco (100'). Il primo film del vincitore del premio Oscar Paolo Sorrentino racconta i successi e le difatte di due omonimi nella Napoli degli anni Ottanta: il calciatore Antonio Pisapia e il cantante Antonio "Tony" Pisapia. Napoli, anni '80. Tony è un cantante all'apice del successo. Sprezzante e apparentemente sicuro di sé, è in realtà un cocainomane incallito, con la morte del fratello sulla coscienza. Antonio Pisapia è uno stopper integro che non si presta ai trucchi del calcio scommesse. Tony verrà messo fuori gioco da una minorenne che gli si offre e poi lo denuncia. I due cercano di risalire la china, ma se Tony sembra disilluso, Antonio è convinto di potere essere un valido allenatore. Film interessante e ispirato a due personaggi reali: il cantautore Califano e il calciatore De Bartolomei. A pagamento.
Ore 19. Metropolis Kino, Kleine Theaterstraße 10.

Colonia: La letteratura incontra la cucina
Il classico incontro tra letteratura e cucina di un paese. Questa volta si tratterà di un viaggio verso il Tempio d'oro di Amritsar, accompagnato da un piatto della cucina Ayurveda.
Ore 19. Mondoaperto, Zugweg 22.

Francoforte: Meriam Ibrahim Ishag
Meriam Ibrahim Ishag è una giovane cristiana in procinto di partorire e madre di un bimbo di 20 mesi, condannata a morte in Sudan per apostasia e poi liberata grazie alla mobilitazione internazionale. Incarcerata all'ottavo mese ha dato alla luce la sua bambina in condizioni durissime, incatenata. Anche per lei non ha smesso di lottare. E con lei ha lottato l'autrice del libro, una giornalista italiana che ha promosso la campagna per portare il caso all'attenzione del mondo. Antonella Napoli, da anni impegnata in campagne di sensibilizzazione per i diritti umani, ha raccontato la storia di Meriam e la campagna che si è animata in Italia e che ha visto il nostro Paese pienamente coinvolto nella sua liberazione.
Orario da stabilire. Liebesdienste wine&more, Oeder Weg 44.

MARTEDÌ 27 NOVEMBRE

Lubecca: Ammore e malavita

Nell'ambito della rassegna "Cinema!Italia!", proiezione del film di Antonio e Marco Manetti. Napoli. Ciro è un temuto killer. Insieme a Rosario è una delle due "tigri" al servizio di don Vincenzo, "o' re do pesce", e della sua astuta moglie, donna Maria. Fatima è una sognatrice, una giovane infermiera. Due mondi in apparenza così distanti, ma destinati a incontrarsi. Una notte Fatima si trova nel posto sbagliato nel momento sbagliato. A Ciro viene dato l'incarico di sbarazzarsi di quella ragazza che ha visto troppo. Ma le cose non vanno come previsto. I due si trovano faccia a faccia, si riconoscono e riscoprono, l'uno nell'altra, l'amore mai dimenticato della loro adolescenza. Per Ciro c'è una sola soluzione: tradire don Vincenzo e donna Maria e uccidere chi li vuole uccidere. Nessuno può fermare l'amore.
Ore 20.30. Kommunales Kino, Mengstr. 35.

MERCOLEDÌ 28 NOVEMBRE

Berlino: Mezzogiorno. I dilemmi delle politiche pubbliche
Il quarto incontro del ciclo di conferenze "Mezzogiorno" prevede una relazione di Carlo Trigilia, docente di Sociologia a Firenze e già Ministro per la coesione sociale nel governo presieduto dal On. Letta, che illustrerà le diverse politiche per il Mezzogiorno soffermandosi in particolare sulla fase successiva al cd. "intervento straordinario", puntata ad attivare le risorse locali. "Non avremo una crescita solida e un'Italia più civile se nel Mezzogiorno non si avvierà uno sviluppo capace di autosostenersi. Il mancato sviluppo del Sud non dipende dalla carenza di aiuti bensì dall'incapacità della classe politica locale di creare beni e servizi collettivi, incapacità da sempre tollerata dal centro per ragioni di consenso." (Carlo Trigilia, Non c'è Nord senza Sud. Perché la crescita dell'Italia si decide nel Mezzogiorno, 2012)
Ore 19. Istituto italiano di cultura, Hildebrandstr. 2.

Hildesheim: Als Augustus twitterte… Medien, Information und Desinformation in der antiken Welt
Conferenza del Dr. Alexander Mlasowsky, Burgdorf. Organizzata dalla Deutsch-Italienische Gesellschaft Hildesheim e.V.
Ore 19.30. Volkshochschule Hildesheim, Riedelsaal, Pfaffenstieg 4.

Lubecca: Come un gatto in tangenziale
Nell'ambito della rassegna "Cinema!Italia!", proiezione del film di Riccardo Milani. Giovanni, intellettuale impegnato e profeta dell'integrazione sociale, vive nel centro storico di Roma. Monica, ex cassiera del supermercato, con l'integrazione ha a che fare tutti i giorni nella periferia dove vive. Non si sarebbero mai incontrati se i loro figli non avessero deciso di fidanzarsi. Monica e Giovanni, con i loro spietati pregiudizi sulla classe sociale dell'altro, sono le persone più diverse sulla faccia della terra, ma hanno un obiettivo in comune: la storia tra i loro figli deve finire. Per portare a termine il comune proposito, i due cominciano, loro malgrado, a frequentarsi e a entrare l'uno nel mondo dell'altro. E improvvisamente qualcosa tra di loro cambia. Entrambi capiscono di non poter fare a meno uno dell'altra anche se forse la loro storia durerà come "un gatto in tangenziale".
Ore 20.30. Kommunales Kino, Mengstr. 35.

GIOVEDÌ 29 NOVEMBRE

Amburgo: Napoli e le catastrofi naturali
Conferenza della Dott.ssa Elisabetta Scirocco (in italiano con traduzione simultanea), nell'ambito della rassegna "Opere d'arte che raccontano città". Fin dalla distruzione di Pompei ed Ercolano nel 79 d.C. la storia e la forma di Napoli sono state modellate dall'esperienza e dalla paura dei disastri naturali (terremoti, eruzioni vulcaniche). Molte (ri) costruzioni di luoghi di culto e edifici rappresentativi, la nascita di nuovi culti religiosi, così come l'istituzionalizzazione di nuovi rituali e tradizioni si inquadrano in questo contesto. L'obiettivo della conferenza è di presentare in una prospettiva storica la gestione dei disastri e della vita con il vulcano, come componenti che formano l'identità dell'architettura e dell'arte napoletana. Elisabetta Scirocco, laurea in Lettere moderne e dottorato in Storia dell'arte (Università di Napoli Federico II), è specializzata in architettura e scultura medievali del centro e sud Italia.
Ore 19. Istituto Italiano di Cultura di Amburgo, Hansastr. 6.

Berlino: visita guidata alla mostra 68' un anno di confine
Visita guidata alla mostra del fotografo Uliano Lucas con Antonio Panetta. Le manifestazioni studentesche e operaie degli anni '67/'69, lo spartiacque tragico della strage di piazza Fontana a Milano, l'ampliarsi e diversificarsi del movimento antiautoritario negli anni successivi, con le lotte per i diritti civili e quelle per la casa, la nascita del movimento femminista e i cortei contro la guerra in Vietnam e contro la dittatura di Pinochet in Cile. Ma anche le realtà del mondo del lavoro, le trasformazioni nella società, le spinte etiche che hanno portato alla nascita del movimento e all'esplodere della protesta. 60/70 immagini di Uliano Lucas ripercorrono la storia e le ragioni degli anni della Contestazione portandoci a rivivere una stagione che ha cambiato la società italiana.
Ore 15. Istituto italiano di cultura, Hildebrandstr. 2.

ANNUNCI

Berlino: Commissione Giovani
Il Comites Berlino invita tutti i giovani che vogliano avere una parte attiva nella società civile, al primo incontro della nuova Commissione Giovani, in data da definirsi per il mese di novembre. Lo scopo della nuova commissione sarà quello di individuare le particolari necessità, aspettative e problematiche dei giovani italiani a Berlino e in Germania, facendosi promotore di iniziative e progetti mirati a valorizzare la rete di italiani di nuova migrazione ma anche di seconda o terza generazione. Per proposte o idee scrivere a info@comites-berlin.de.

Berlino: Archivio letteratura italiana in tedesco
L'Istituto Italiano di Cultura di Berlino informa che è disponibile presso il sito internet dell'Istituto, sotto la voce "Biblioteca", una bibliografia della letteratura italiana in traduzione tedesca dal 1940 al 2018 (prime pubblicazioni). L'elenco è stato compilato da Walter Kögler, traduttore e interprete. La Bibliografia sarà aggiornata periodicamente. 

MOSTRE

Uliano Lucas

Berlino: '68 un anno di confine. Mostra fotografica di Uliano Lucas
Le manifestazioni studentesche e operaie degli anni '67/'69, lo spartiacque tragico della strage di piazza Fontana a Milano, l'ampliarsi e diversificarsi del movimento antiautoritario negli anni successivi, con le lotte per i diritti civili e quelle per la casa, la nascita del movimento femminista e i cortei contro la guerra in Vietnam e contro la dittatura di Pinochet in Cile. Ma anche le realtà del mondo del lavoro, le trasformazioni nella società, le spinte etiche che hanno portato alla nascita del movimento e all'esplodere della protesta. 60/70 immagini di Uliano Lucas ripercorrono la storia e le ragioni degli anni della Contestazione portandoci a rivivere una stagione che ha cambiato la società italiana. Uliano Lucas, fotoreporter freelance, nato a Milano nel 1942, si è formato nell'ambiente di artisti di Brera e del bar Jamaica. Ha raccontato le guerre di liberazione e la decolonizzazione in Africa, le realtà del Medio Oriente, la contestazione studentesca e operaia.
Fino al 21 dicembre. Istituto italiano di cultura, Hildebrandstr. 2.

Zwischen allen Stühlen

Mostra "Tra più fuochi": dettaglio di una sala

Berlino: Tra più fuochi. La storia degli internati militari italiani in Germania tra il 1943 e il 1945
Un'esposizione di oggetti e reperti unici dedicata agli IMI presso il Centro di documentazione sul lavoro forzato di Schöneweide – Fondazione Topografia del Terrore di Berlino. Oltre ad onorare la memoria degli oltre 650.000 Internati Militari Italiani nei lager nazisti, l'esposizione permanente conferma l’interesse e la disponibilità a proseguire nella costruzione di una cultura della memoria condivisa degli orrori del passato anche a monito per il futuro, in coerenza con l'impegno assunto nel dicembre 2012 da Italia e Germania per non dimenticare questo doloroso capitolo della nostra storia recente. Il Centro di documentazione sul lavoro forzato durante il Nazionalsocialismo intende favorire la conoscenza e la memoria del dramma vissuto, durante il regime nazista, da circa 12 milioni di uomini, donne, ragazzi e bambini in tutta Europa.L'Istituto Alcide Cervi ha contribuito con un documento, visibile anche sul portale multimediale dell'Istituto. Si tratta della scheda di congedo di Iames Lusetti, internato militare italiano originario di Gattatico e registrato presso lo Stalag X A di Schleswig: il documento è datato agosto 1944 e rappresenta il passaggio degli IMI a "lavoratori civili", allo scopo di mitigarne così le difficili condizioni di vita.
Mostra permanente. Dokumentationszentrum NS-Zwangsarbeit, Britzer Str. 5.

Berlino: Nicola Martini
"
Molten" Installazione dell'artista fiorentino di base a Milano, dal carattere sculturale e performativo. Uno spazio sotterraneo è stato riempito con 20 tonnellate di sabbia al quarzo rivestita di resina fenolica. Su questo paesaggio artificiale dalle collinette gialle e rosso scure si innalzano sculture realizzate con lo stesso materiale, che trattato col bruciatore a gas o con collante generano croste caratterizzate da fessure, orme e altre formazioni modificate man mano che i visitatori camminano sull'istallazione. Martini stesso cambia di continuo questo paesaggio, generando nuovi elementi e spostandone altri, così che l'istallazione è in continua metamorfosi. 
Fino al 17 novembre. Galerie Dittrich & Schlechtriem.  Linienstraße 23.

Colonia: Dario Fo a colori
Mostra a cura della Compagnia teatrale Fo Rame. La mostra "Dario Fo a colori" mostra al visitatore i dipinti dell'artista, a partire dalle opere realizzate all'inizio degli anni Cinquanta fino a quelle degli ultimi anni. "Dico sempre che mi sento di essere un attore dilettante e un pittore professionista. Se non avessi questa naturale spensieratezza di raccontare attraverso i miei quadri, sarei un mediocre scrittore di opere teatrali, fiabe o grottesche satiriche". È in questi termini che Dario Fo, premio Nobel per la letteratura nel 1997, parlava della sua passione per la pittura, la quale lo portava sempre a dipingere in ogni occasione e tutti i giorni, soprattutto quando aveva difficoltà a scrivere una commedia; ha sempre usato la pittura come mezzo per studiare i movimenti degli attori sul palcoscenico, per disegnare le scenografie e i costumi, per illustrare le numerose pubblicazioni e, soprattutto, per raccontare la storia, che preparava come una sorta di libro di scena per lo spettacolo, prima di tradurla in parole.
Fino al 15 febbraio 2019. Istituto italiano di cultura, Universitätsstr. 81.

Dresda: Disegni italiani del 16. Secolo
Im Reich der Möglichkeiten: Italienische Zeichnungen des 16. Jahrhunderts: La mostra illustra la ricchezza dell'arte del disegno nell'Italia del Rinascimento, con opere e schizzi di Raffaello, Correggio, Anguissola, Barocci, Bronzino, Carracci, Pontormo , Tintoretto e altri.
Fino al 20 gennaio Kupferstich-Kabinett, Residenzschloss.

Essen: Unheimlich real. Pittura italiana degli anni Venti
L'esposizione mostra come il Realismo Magico si sia sviluppato in Italia negli anni Venti, una corrente autonoma, a lungo equiparata alla Nuova Oggettività. Di questa corrente si possono ammirare oltre 80 dipinti, tra cui importanti opere dei protagonisti Ubaldo Oppi, Antonio Donghi e Felice Casorati, che dialogano con opere di Giorgio de Chirico, Giorgio Morandi, Carlo Carrà e Gino Severini.
Fino al 13 gennaio 2019. Museum Folkwang, Museumsplatz 1.

Francoforte: Sandi Renko  e Mario Vièzzoli
Dal segno al suono. Traduzioni sonore di Nicola Sanguin
Inaugurazione sabato 3 novembre alle 11 in presenza degli artisti.
Fino all'11 gennaio 2019. Westend Galerie, Arndtstraße 12.

Monaco: Florenz und seine Maler
È dedicata ai pittori di Firenze del XV secolo la mostra nei nuovi locali della Alte Pinakothek. La mostra si intitola: Florenz und seine Maler: von Giotto bis Leonardo Da Vinci. Si possono ammirare 120 opere, molte delle quali sono prestiti.
Fino al 27 gennaio 2019. Alte Pinakothek, Barer Str. 27. 

Potsdam: Museo Barberini
Il Museo Barberini apre le sue porte con un edificio decisamente imponente, ricostruito secondo il modello del Palais Barberini, fatto erigere da Federico II seguendo il modello del Palazzo Barberini di Roma e distrutto durante la seconda Guerra Mondiale. Il museo ha aperto le sue porte il 23 gennaio "2017".
Museum Barberini, Alter Markt- Humboldtstraße 5-6.

Stoccarda: Michele Morelli
"
Matera: Paesaggi dell'uomo": mostra del fotografo Michele Morelli. Matera è un paesaggio in cui spazi, tempi e storie si rincorrono, si intrecciano e si sovrappongono in un continuo divenire; la dolce calcarenite in cui è scavata la memoria collettiva di tante generazioni è la materia ideale per raccontare le mille storie di una umanità umile e fiera in sapiente equilibrio con la natura aspra dell'altipiano che qui si chiama Murgia. Qui l'uomo è da sempre vissuto e da sempre forgia il paesaggio intorno a sé in un unico irripetibile scenario che Michele Morelli scatto dopo scatto illustra e racconta con i suoi forti contrasti. Un bianco e nero che, al di là di ogni forma estetica fine a se stessa, coglie l'essenza e l'anima di questa città dandole un valore universale che va oltre i suoi confini. Matera, i paesaggi dell'uomo.  Michele Morelli vive a Matera. Ha esposto in varie città italiane e all'estero. Le sue fotografie sono inserite in periodici e riviste specializzate nazionali, nonché in volumi monografici e siti internet. Collabora con le riviste regionali Mondo Basilicata e Basilicata Regione Notizie in cui pubblica reportage sulle realtà produttive della regione. Inaugurazione mostra il 07.11.2018 alle ore 18.30.
Fino al 7 dicembre. Rathaus, 3. OG, Marktplatz 1.

Stoccarda: Paesaggi dell'uomo
Mostra del fotografo Michele Morelli. Matera è un paesaggio in cui spazi, tempi e storie si rincorrono, si intrecciano e si sovrappongono in un continuo divenire; la dolce calcarenite in cui è scavata la memoria collettiva di tante generazioni è la materia ideale per raccontare le mille storie di una umanità umile e fiera in sapiente equilibrio con la natura aspra dell'altipiano che qui si chiama Murgia. Qui l'uomo è da sempre vissuto e da sempre forgia il paesaggio intorno a sé in un unico irripetibile scenario che Michele Morelli scatto dopo scatto illustra e racconta con i suoi forti contrasti. Un bianco e nero che, al di là di ogni forma estetica fine a se stessa, coglie l'essenza e l'anima di questa città dandole un valore universale che va oltre i suoi confini. Michele Morelli vive a Matera. Ha esposto in varie città italiane e all'estero. Le sue fotografie sono inserite in periodici e riviste specializzate nazionali, nonché in volumi monografici e siti internet. Collabora con le riviste regionali Mondo Basilicata e Basilicata Regione Notizie in cui pubblica reportage sulle realtà produttive della regione.
Fino al 7 dicembre. Rathaus, 3. OG, Marktplatz 1.

Stoccarda: Paesaggi del Sud. Omaggio a Palermo, capitale italiana della cultura 2018
Mostra di Siegfried Albrecht. Dipinti, incisioni e acqueforti, che immortalano i diversi paesaggi dell'Italia meridionale, formano il repertorio artistico di Siegfried Albrecht.
Fino al 26 gennaio. Istituto Italiano di Cultura, Kolbstr. 6.

Stand: 22.11.2018, 17:50