Eventi italiani in Germania

Eventi italiani in Germania

Nei prossimi giorni sono tanti i film italiani in proiezione per la I settimana del cinema italiano nel mondo. E nei cinema tedeschi arriva "Figlia mia" di Laura Bispuri, con Alba Rohrwacher. È solo uno dei nostri consigli per i prossimi giorni.

Filmszene von "Figlia mia"

"Figlia mia" di Laura Bispuri

Il calendario di Angela Sinesi ti informa sui principali eventi culturali in Germania che, dal venerdì al giovedì successivo, hanno come protagonista l'Italia o persone italiane.

Anticipazioni

E qui puoi già scoprire i concerti di artisti italiani in Germania annunciati per i prossimi mesi.

VENERDÌ 18 MAGGIO

Amburgo: Gli Etruschi di frontiera. L'allestimento del Museo archeologico di Pontecagnano
Conferenza dell'archeologa Giuliana Tocco (italiano con traduzione simultanea), nell'ambito della rassegna "Musei d'Italia". Il comune di Pontecagnano è situato sulla costa campana, in posizione intermedia tra Salerno e Paestum: le prime tracce dell'insediamento etrusco vennero alla luce fortuitamente nel 1962. Fu subito molto chiaro che ci si trovava di fronte ad un rinvenimento eccezionale. Fino ad allora, infatti, la presenza degli Etruschi in Campania attestata dalle fonti veniva collocata in piena età storica al VI secolo a.C., data alla quale si assegnava la fondazione di Capua. La ininterrotta attività di archeologia preventiva condotta fino ad oggi ha consentito di portare alla luce oltre 9.000 tombe con corredi funerari spesso molto ricchi per un arco cronologico che va dal IX secolo a.C. ai primi secoli d.C..
Ore 19. Istituto italiano di cultura, Hansastr. 6.

Berlino: Divorzio all'italiana
Nell'ambito della I Settimana del cinema italiano nel mondo, l'Istituto italiano di cultura inaugura una rassegna cinematografica dedicata a Pietro Germi, che si apre con la proiezione del film "Divorzio all'italiana". Con Marcello Mastroianni, Stefania Sandrelli, Daniela Rocca. In italiano con sottotitoli in inglese. Introduzione di Mario Sesti in inglese.
Ore 20. Arsenal – Institut für Film und Videokunst e.V., Potsdamer Straße 2, Berlin-Tiergarten.

Hattingen: Mimmo Cuticchio e il teatro dei Pupi siciliani
Nell'ambito del Festival del teatro di figura "Fidena 2018", spettacolo dei Pupi dal titolo "Il grande duello di Orlando e Rinaldo per amore di Angelica", in occasione dei 30 anni del Cicuit di Bochum. Lo spettacolo sarà a scena aperta, con la manovra a vista.
Ore 17. Burg Kemnade, Scheune, An der Kemnade 10.

SABATO 19 MAGGIO

Berlino: Il cinema di Pietro Germi
Nell'ambito della I Settimana del cinema italiano nel mondo, conferenza di Mario Sesti. Sesti (Messina, 11 maggio 1958) è un regista, giornalista e critico cinematografico italiano. Sesti è stato uno degli organizzatori del primo Festival del cinema di Roma 2006. Tra i suoi lavori principali si ricordano il film L'ultima sequenza (sul "finale alternativo" del film di Federico Fellini 8½) e i suoi saggi cinematografici su Pietro Germi, Nanni Moretti, Mimmo Calopresti, e Jane Campion. In inglese.
Ore 19. Arsenal – Institut für Film und Videokunst e.V., Potsdamer Straße 2, Berlin-Tiergarten.

Berlino: Un maledetto imbroglio
Nell'ambito della I Settimana del cinema italiano nel mondo, proiezione del film di Pietro Germi. In un appartamento di una vecchia casa signorile, nel centro di Roma, viene perpetrato un furto. Il commissario Ingravallo della squadra mobile, ha appena iniziato le indagini per scoprirne l'autore, quando nello stesso edificio, nell'appartamento contiguo, viene commesso un assassinio. In italiano con sottotitoli in inglese.
Ore 20. Arsenal – Institut für Film und Videokunst e.V., Potsdamer Straße 2, Berlin-Tiergarten.

DOMENICA 20 MAGGIO

Berlino: Il ferroviere

Nell'ambito della I Settimana del cinema italiano nel mondo, proiezione del film di Pietro Germi. In italiano con sottotitoli in inglese.
Ore 18. Arsenal – Institut für Film und Videokunst e.V., Potsdamer Straße 2, Berlin-Tiergarten.

Berlino: Sedotta e abbandonata
Nell'ambito della I Settimana del cinema italiano nel mondo, proiezione del film di Pietro Germi. In italiano con sottotitoli in inglese. La 16enne Agnese viene sedotta dal promesso sposo di sua sorella maggiore, Matilde. Quando si accorge dell'accaduto, il padre, Don Vincenzo, tenta di imporre a Peppino Califano le nozze riparatrici. Peppino però rifiuta di sposare Agnese, giudicandola troppo arrendevole e, solo con la minaccia di denuncia prima e di morte poi, si rassegna alle nozze. Dopo aver architettato un falso rapimento per rendere inevitabile il matrimonio agli occhi della gente, il padre si trova di fronte all'energico rifiuto di Agnese.
Ore 20. Arsenal – Institut für Film und Videokunst e.V., Potsdamer Straße 2, Berlin-Tiergarten.

Stoccarda: Festival della canzone italiana
Il Festival della canzone italiana a Stoccarda, giunto alla sua terza edizione, promuove la lingua italiana attraverso la canzone. Una serata all'insegna della musica italiana interpretata da dodici giovani che si sfideranno per conquistare il premio Canta Italia 2018.
Dalle 18. Katholisches Gemeindezentrum St. Johannes, Warthstr. 22 (Ingresso dalla Sattelstr.), Stoccarda-Untertürkheim.

LUNEDÌ 21 MAGGIO

Berlino: Alfredo, Alfredo
Nell'ambito della I Settimana del cinema italiano nel mondo, proiezione del film di Pietro Germi. Alfredo, impiegato di banca ad Ascoli Piceno, un uomo sottomesso di carattere, passa le giornate a veder andare in malora la sua relazione per via dell'ossessività della moglie Maria Rosa nei suoi riguardi. Lei lo tempesta di telefonate e di lettere, gli fa perdere l'unico amico, Oreste, ed assume il "comando" della casa. Poi Alfredo reagisce, si allontana, cerca un nuovo rapporto: è il periodo del referendum sul divorzio. Ne beneficia insieme alla sua nuova compagna Carolina, si separa dalla moglie e diventa attivista pro-divorzio. In italiano con sottotitoli in inglese.
Ore 19.30. Arsenal – Institut für Film und Videokunst e.V., Potsdamer Straße 2, Berlin-Tiergarten.

MARTEDÌ 22 MAGGIO

Berlino: Il cammino della speranza
Nell'ambito della I Settimana del cinema italiano nel mondo, proiezione del film di Pietro Germi. Un gruppo di minatori siciliani rimasti senza lavoro dopo la chiusura di una solfara sono contattati da un losco truffatore, che promette in cambio dei loro risparmi di condurli in Francia verso un lavoro sicuro e un'esistenza migliore. Comincia per tutti, visto che i minatori portano con sé le loro donne, bambini e anziani, un estenuante viaggio attraverso l'Italia, in treno e in pullman, durante il quale l'ingaggiatore tenta la fuga e arriva a denunciare alla polizia chi lo ha smascherato. In italiano con sottotitoli in inglese.
Ore 19.30. Arsenal – Institut für Film und Videokunst e.V., Potsdamer Straße 2, Berlin-Tiergarten.

MERCOLEDÌ 23 MAGGIO

Amburgo: Ilaria Graziano e Francesco Forni in concerto
Concerto con Ilaria Graziano (voce, chitarra, ukulele, percussioni) e Francesco Forni (voce, chitarra, percussioni). Una chitarra e una voce maschile un ukulele e una voce femminile, la musica di Ilaria Graziano e Francesco Forni è un originale mix di blues, folk, country, tango argentino, canzoni napoletane e dolce vita, cantato in inglese, francese, spagnolo e italiano, un affascinante viaggio attraverso Napoli, Messico e Texas.
Ore 19. Istituto italiano di cultura, Hansastr. 6.

Berlino: Signore e signori
Nell'ambito della I Settimana del cinema italiano nel mondo, proiezione del film di Pietro Germi. In italiano con sottotitoli in inglese.
Ore 19.30. Arsenal – Institut für Film und Videokunst e.V., Potsdamer Straße 2, Berlin-Tiergarten.

Berlino: La tribù dei suricati
Gruppo di gioco per bambini italo-tedeschi dagli 8 mesi a 4 anni.
Ore 16. Musigatto und Erdmännchenhöhle, Stargarder Straße 73, 10437 Berlin-Prenzlauer Berg.

Berlino: Stammtisch di Bocconcini
Mercatino di scambio di libri e giochi in italiano, sportello Scuola con informazioni sul sistema scolastico, progetti, suggerimenti, idee, proposte. Organizzato dall'associazione Bocconcini di cultura e.V.
Ore 16. Centro Italia di Charlottenburg, Sophie-Charlotten-Str. 9-10.

Colonia: Puccini e la fanciulla
Nell'ambito della I Settimana del cinema italiano nel mondo, proiezione del film di Paolo Benvenuti, il versione originale con sottotitoli in inglese, con Riccardo Moretti, Tania Squillario, Giovanna Daddi. Il film racconta il rapporto tra la creatività musicale di Giacomo Puccini e una delle sue più intime e segrete fonti di ispirazione: l'universo femminile. Il film ha ottenuto una candidatura ai Nastri d'Argento. Torre del Lago, 1909. Doria Manfredi è una giovane donna impiegata come cameriera presso la villa di Giacomo Puccini. Un giorno viene accusata dalla moglie del Maestro, Elvira, di essere l'amante di suo marito.
Ore 19. Istituto italiano di cultura, Universitätsstr. 81.

Filmszene von "Figlia mia"

"Figlia mia" di Laura Bispuri

Colonia: Figlia mia
Prima tedesca del film "Figlia mia" di Laura Bispuri, che ha festeggiato la sua anteprima mondiale alla Berlinale di quest'anno. Vittoria è una bambina divisa tra due madri. Tina, madre amorevole che vive in rapporto simbiotico con la piccola e Angelica, una donna fragile e istintiva, dalla vita scombinata. Rotto il patto segreto che le lega sin dalla sua nascita, le due donne si contendono l'amore di una figlia. La piccola Vittoria, 10 anni appena compiuti, vivrà un'estate di domande, di paure, di scoperte, ma anche di avventure e di traguardi, un'estate dopo la quale nulla sarà più come prima. In italiano con sottotitoli in tedesco.
Ore 20. Weisshauskino, Luxemburger Str. 23.

GIOVEDÌ 24 MAGGIO

Amburgo: Figlia mia
Proiezione del film in lingua originale con sottotitoli in tedesco, nell'ambito della rassegna "Europa im Film - Eunic- Filmtage" Ospite sarà la regista Laura Bispuri. Vedi Colonia, 23 maggio.
Ore 20, Abaton Kino, Allende-Platz 3.

Berlino: Giovanni Agnoloni
Presentazione del libro di Giovanni Agnoloni: L'ultimo angolo di mondo finito. 2029. Internet è crollato da quasi quattro anni in Europa, e la crisi della comunicazione si è ormai estesa alla telefonia, mentre le principali città sono state gradualmente invase da ologrammi intelligenti, "cloni" immateriali in grado di orientare il comportamento delle persone. Negli Stati Uniti il sabotaggio della Rete ordito dal movimento degli Anonimi è fallito, e internet è rinato grazie a un progetto di copertura wireless mediante l'uso di droni. Sospese tra questi due grandi poli di eventi, si svolgono le vicende di Kasper Van der Maart, spintosi fino a New York sulle tracce della scrittrice Kristine Klemens, scomparsa nel nulla…
Ore 19.30. Mondolibro, Torstr. 159.

Berlino: L'immorale
Nell'ambito della I Settimana del cinema italiano nel mondo, proiezione del film di Pietro Germi. In italiano con sottotitoli in inglese. Sergio Masini è un violinista sposato, padre di famiglia. Sta per nascergli il sesto figlio; la madre è… la seconda delle sue amanti. In realtà il Masini è innamorato di tre donne e proprio per questo non riesce ad interrompere questo ménage complicato e dispendiosissimo dal punto di vista dell'energia fisica. Un prete a cui si rivolge in confessionale gli dà dei consigli, che l'uomo non accetta. Il sincero attaccamento alle sue tre donne non potrà che condurlo ad un inevitabile fatale attacco di cuore.
Ore 19.30. Arsenal – Institut für Film und Videokunst e.V., Potsdamer Straße 2, Berlin-Tiergarten.

Berlino: Stabat Mater
Trasmissione in diretta streaming dalla Sala dello Stabat Mater dell'Archiginnasio di Bologna. Lo Stabat Mater venne composta tra gli anni '30 e '40 dell'Ottocento, commissionata a Rossini dal prelato spagnolo Manuel Fernández Varela. Direttore: Michele Mariotti.
Ore 20. Istituto italiano di cultura, Hildebrandstr. 2.

Darmstadt: Dante als Gestalt seiner Göttlichen Komödie
Conferenza del professor Georg Roellenbleck. Organizzata dalla Società Dante Alighieri – Comitato di Darmstadt e. V.
Ore 19.30. Prinz-Emil-Schlösschen, Heidelberger Straße 56.

Hildesheim: Die Rolle der Frau in der antiken Mythologie – zwischen Dominanz und Unterwerfung
Conferenza del Dr. Winfried Rathke, Geisenheim. Organizzata dalla Deutsch-Italienische Gesellschaft Hildesheim.
Ore 19.30. Volkshochschule, Riedelsaal, Pfaffenstieg 4.

Kiel: Festa della letteratura con Francesca Manfredi
Nell'ambito del Festival Europeo del Romanzo d'Esordio (24 –27 maggio 2018): Festa della lettura con autori provenienti da diversi paesi europei. Al Festival Europeo del Romanzo d'Esordio si riuniscono ormai per la sedicesima edizione di seguito autrici e autori da diversi paesi, accompagnati dai loro rappresentanti ed editori. La nuova letteratura europea si presenta alla Festa della Lettura per l'inaugurazione del Festival in lingua originale e con traduzioni di prova in tedesco. Ascoltando e leggendo mentre si passeggia lungo i percorsi letterari negli antichi giardini botanici di Kiel, il pubblico è invitato a immergersi nelle molteplici grazie di lingue e romanzi, suoni e voci dall'Europa. L'Italia partecipa al Festival del Romanzo d'Esordio con la giovane autrice Francesca Manfredi che presenta il suo romanzo Un buon posto dove stare".
Ore 19. Literaturhaus Schleswig-Holstein, Schwanenweg 13.

CALCIO IN FESTA 2018
Sono aperte le iscrizioni a Calcio in festa 2018, la grande festa d'estate degli italiani a Berlino, domenica 3 giugno 2018 dalle 11 alle 18 presso la Sportanlage Westend (Spandauer Damm 150). Le possibilità di partecipare sono tante: è infatti possibile iscriversi al torneo di calcio a sette per adulti, al Campus di allenamento per bambini e ragazzi, riservare uno stand per associazioni, proposte di street food o artigianato, e riservare un posto all'Open stage messo a disposizione di cantanti, musicisti e gruppi che vogliano esibirsi durante la festa. 
Maggiori informazioni e i moduli d'iscrizione al torneo sono pubblicati sul sito del Comites all'indirizzo www.comites-berlin.de.

CONCORSO

Racconto d'autore 2018
L'Istituto Italiano di Cultura di Stoccarda invita anche quest'anno gli studenti dei licei del Baden-Württemberg, della Renania-Palatinato e del Saarland a partecipare al concorso letterario "Racconto d'autore", ormai giunto alla XVIII edizione. I partecipanti, studenti della decima classe e del "Kursstufe" che studiano l'italiano come lingua straniera, si cimenteranno nella scrittura di un finale frizzante e ricco di emozioni su una traccia del giovane autore Andrea Zancanaro, vincitore del Premio Campiello Giovani 2017. Gli elaborati dovranno pervenire all'Istituto Italiano di Cultura di Stoccarda in formato digitale entro e non oltre giovedi 7 giugno 2018. La premiazione avrà luogo il 02.07.2018 presso il Droste-Hülshoff-Gymnasium Rottweil.
Ulteriori informazioni sul sito dell'Istituto: www.iicstoccarda.esteri.it

MOSTRE

Amburgo: Basilicata
Nell'ambito di una rassegna dedicata a questa regione, mostra fotografica di Antonio Di Cecco. Giovedì 5 aprile ore 19: Inaugurazione, in presenza dell'artista.
Fino al 30.9. Istituto Italiano di Cultura, Hansastrasse 6.

Zwischen allen Stühlen

Mostra "Tra più fuochi": dettaglio di una sala

Berlino: Tra più fuochi. La storia degli internati militari italiani in Germania tra il 1943 e il 1945
Un'esposizione di oggetti e reperti unici dedicata agli IMI presso il Centro di documentazione sul lavoro forzato di Schöneweide – Fondazione Topografia del Terrore di Berlino. Oltre ad onorare la memoria degli oltre 650.000 Internati Militari Italiani nei lager nazisti, l'esposizione permanente conferma l’interesse e la disponibilità a proseguire nella costruzione di una cultura della memoria condivisa degli orrori del passato anche a monito per il futuro, in coerenza con l'impegno assunto nel dicembre 2012 da Italia e Germania per non dimenticare questo doloroso capitolo della nostra storia recente. Il Centro di documentazione sul lavoro forzato durante il Nazionalsocialismo intende favorire la conoscenza e la memoria del dramma vissuto, durante il regime nazista, da circa 12 milioni di uomini, donne, ragazzi e bambini in tutta Europa.L'Istituto Alcide Cervi ha contribuito con un documento, visibile anche sul portale multimediale dell'Istituto. Si tratta della scheda di congedo di Iames Lusetti, internato militare italiano originario di Gattatico e registrato presso lo Stalag X A di Schleswig: il documento è datato agosto 1944 e rappresenta il passaggio degli IMI a "lavoratori civili", allo scopo di mitigarne così le difficili condizioni di vita.
Mostra permanente. Dokumentationszentrum NS-Zwangsarbeit, Britzer Str. 5.

Colonia: A cuore aperto
Mostra di Fausta Squatriti. Si riunisce sotto il significativo titolo "A cuore aperto", la più recente ricerca dell'artista italiana, Fausta Squatriti che per la prima volta espone a Colonia un gruppo di opere recenti nella cui ricorrente struttura di dittico, trittico e polittico, si sviluppa un dialogo intimo, tra le tre - visioni – dell'esistente, visioni che stanno alla base dell'arte occidentale. Il realismo l'artista l'ottiene con la fotografia, il simbolismo con figure astratte, l'allegorica con prelievi di parti di realtà vera e propria, trasfigurata in emblematica presenza all'interno della triade. Fausta Squatriti (*1941), scrittrice, poetessa e artista, abita nella sua città natale Milano, dove espone a partire dal 1960, dopo la sua formazione all'Accademia di Belle Arti di Brera. Disegno, scultura, pittura e arte concettuale, sono i mezzi espressivi dell'artista, che ha inoltre svolto una attività di editrice di libri d'artista. Anche per questo, ma non solo, Fausta Squatriti è un importante testimone della storia dell'Arte moderna e contemporanea. L'artista sarà presente all'inaugurazione.
Galeria Rompone, Brüsseler Str. 31.

Colonia: Dialoghi
Cinque artiste e artisti di Colonia hanno disegnato il "loro" museo d'arte. Allo stesso tempo i colleghi italiani del Laboratorio La Galleria di Torino hanno disegnato a loro volta il "loro" museo. In un dialogo a più voci, questi artisti hanno intercambiato i loro disegni, inviandoseli a vicenda, per poi elaborarli come in un Dialogo artistico. È così che si incontrano le artiste e gli artisti, ma anche le diverse architetture delle due città. Il Laboratorio La Galleria Torino si dedica alla valorizzazione dell'espressività delle persone con disabilità, psichica e intellettiva, custodendone le opere.
Fino al 31 maggio. Istituto italiano di cultura, Universitätsstr. 81.

Dresda: Il ciclo di Cuccina
Paolo Caliari, detto Il Veronese (1528–1588), è insieme a Tiziano e Tintoretto uno dei maggiori rappresentanti della pittura rinascimentale veneziana. Il ciclo Cuccina fu da lui dipinto nel 1571 ed è una delle sue opere principali. Porta il nome di una delle più ricche famiglie veneziane dell'epoca e consta di quattro dipinti: L'adorazione dei Magi, Le nozze di Cana, La Passione e La Madonna della famiglia Cuccina. Il ciclo è stato appena restaurato e ora appare nella lucentezza dei suoi colori.
Fino al 3 giugno. Staatliche Kunstsammlungen Dresden, Gemäldegalerie Alte Meister, Deutscher Pavillon, Taschenberg 2.

Karlsruhe: Gli Etruschi
Società tra le più complesse e avanzate dell'Italia preromana, gli Etruschi sono stati protagonisti delle vicende del Mediterraneo occidentale tra il X e il I sec. a.C. Un'identità unica, quella etrusca, plasmata altresì dal contatto con interlocutori culturali diversi: Greci, Fenici, Celti e Romani. Recenti ricerche archeologiche gettano nuova luce su questa straordinaria civiltà, che le fiorenti realtà urbane e l'articolata cultura materiale mostrano prospera e vitale. Venerandi santuari e tombe monumentali, impreziosite da affreschi variopinti e corredi sontuosi, esprimono l'importanza del culto e della religione. Opere d'arte di prorompente forza espressiva comunicano amore per il bello. In collaborazione con il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo il Badisches Landesmuseum presenta una panoramica complessiva sulla civiltà etrusca. Reperti spettacolari, accompagnati da ricostruzioni tridimensionali e animazioni digitali, contribuiscono a delineare un quadro articolato dello spazio e del tempo in cui gli Etruschi vissero da protagonisti.
Fino al 16 giugno. Badisches Landesmuseum, Schlossbezirk 10.

Potsdam: Museo Barberini
Il Museo Barberini apre le sue porte con un edificio decisamente imponente, ricostruito secondo il modello del Palais Barberini, fatto erigere da Federico II seguendo il modello del Palazzo Barberini di Roma e distrutto durante la seconda Guerra Mondiale. Il museo ha aperto le sue porte il 23 gennaio "2017".
Museum Barberini, Alter Markt- Humboldtstraße 5-6.

Reutlingen: Bilder ohne Zeit
Mostra del fotografo di origine perugina Andrea Alfieri. Le sue foto ritraggono Parigi, Istambul, Fez e altri luoghi. Ma nel costruire la sua prospettiva Alfieri si rifà sempre all'Umanesimo quattrocentesco.
Fino al 18 maggio. Haus der Volkshochschule, 1. OG, Spendhausstr. 6.

Stoccarda: Luigi Di Sarro
La giovinezza di Luigi Di Sarro si svolge tra gli anni Sessanta e Settanta, nella stagione più rivoluzionaria, entusiasmante ma anche drammatica del nostro Paese. Sono gli anni della contestazione giovanile, dell'immaginazione al potere che vuole cambiare il mondo e l'arte è la forza motrice di questo "sogno". In occasione della ricorrenza, il 24 febbraio 2019, del compimento del 40° anno dalla morte, il Centro di Documentazione della Ricerca Artistica Contemporanea Luigi Di Sarro promuove una serie di eventi in Italia e all'estero, allo scopo di far meglio conoscere a livello internazionale la sua multiforme produzione ancora oggi reputata di grande attualità. L'omaggio a Luigi Di Sarro, artista attivo negli anni Sessanta e Settanta, periodo oggi all'attenzione della critica per le spinte innovative portate nell'arte contemporanea, vuole evidenziare la sua forte vocazione sperimentale.
Fino al I giugno. Rathaus, 3. OG, Marktplatz 1.

Unna: La bettola al vecchio rospo
Nell'ambito della Settimana italiana di Unna, mostra fotografica di Thomas Rost dedicata all'Italia. La bettola al vecchio rospo è il nome di una trattoria fotografata da Rost.
Fino al 4 giugno. Buhre-Haus, Nicolaistr. 4.

Stand: 17.05.2018, 17:50