Live hören
Jetzt läuft: Something's Up von Perera Elsewhere

Eventi italiani in Germania

Eventi italiani in Germania

Dai concerti tedeschi di Andrea Bocelli al terzo simposio del Forum accademico italiano a Colonia, e fino all'anteprima tedesca di "Principe libero" su De Andrè: scopri i nostri consigli per i prossimi giorni.

Andrea Bocelli

Andrea Bocelli

Il calendario di Angela Sinesi ti informa sui principali eventi culturali in Germania che, dal venerdì al giovedì successivo, hanno come protagonista l'Italia o persone italiane.

Anticipazioni

E qui puoi già scoprire i concerti di artisti italiani in Germania annunciati per i prossimi mesi.

VENERDÌ 20 APRILE

Amburgo: il Museo archeologico nazionale Massimo Pallottino
Conferenza della prof.ssa Maria Chiara Monaco (italiano con traduzione simultanea), nell'ambito delle rassegne "Faszination Basilikata"/ "Musei d'Italia". Il castello normanno di Melfi ha ospitato Papi, concili ecumenici, sinodi ed ha costituito la sede privilegiata dell'attività di Federico di Svevia che da qui promulgò il codice legislativo del Regno di Sicilia (le Costituzioni di Melfi). Dal 1976 il castello ospita il Museo Archeologico Nazionale intitolato all'archeologo Massimo Pallottino. Il Museo custodisce una ricchissima raccolta di materiali archeologici rinvenuti nell'area nord-orientale della Basilicata che, occupata prima dai Dauni e poi dai Lucani, dal 291 a.C. vide la nascita della colonia romana di Venusia (Venosa). Maria Chiara Monaco è professore associato di Archeologia Classica presso l'Università degli Studi della Basilicata.
Ore 19. Istituto italiano di cultura, Hansastr. 6.

Berlino: Racconti in circolo
Angela Nicoletti invita tutti i bambini che già parlano e capiscono l'italiano, ad un piccolo circolo letterario per bambini. Per leggere, giocare e fare lavoretti. Dai 3 ai 6 anni.
Ore 16.30. Krumulus, Südstern 4.

Colonia: A cuore aperto
Inaugurazione della mostra di Fausta Squatriti. Si riunisce sotto il significativo titolo "A cuore aperto", la più recente ricerca dell'artista italiana, Fausta Squatriti che per la prima volta espone a Colonia un gruppo di opere recenti nella cui ricorrente struttura di dittico, trittico e polittico, si sviluppa un dialogo intimo, tra le tre - visioni – dell'esistente, visioni che stanno alla base dell'arte occidentale. Il realismo l'artista l'ottiene con la fotografia, il simbolismo con figure astratte, l'allegorica con prelievi di parti di realtà vera e propria, trasfigurata in emblematica presenza all'interno della triade. Fausta Squatriti (*1941), scrittrice, poetessa e artista, abita nella sua città natale Milano, dove espone a partire dal 1960, dopo la sua formazione all'Accademia di Belle Arti di Brera. Disegno, scultura, pittura e arte concettuale, sono i mezzi espressivi dell'artista, che ha inoltre svolto una attività di editrice di libri d'artista. L'artista sarà presente all'inaugurazione.
Ore 13. Galerie Rompone, Brüsseler Str. 31.

Karlsruhe: Incontro con la comunità italiana
Il gruppo "Italiani a Karlsruhe", attivo su Facebook, invita gli italiani della zona a due finesettimana di eventi. Il primo evento prevede un incontro del Com.It.Es. di Stoccarda con gli italiani, e la partecipazione del Console Generale. In serata è prevista una cena italiana.
Ore 11:00. Sede della Società Italo-Tedesca / DIG Karlsruhe, Europaplatz (Kaiserstraße 150).

Kassel: Die Kunst der Stadt Bologna
Conferenza del Dr. Rainer Grimm, organizzata dalla Deutsch-Italienische Gesellschaf e.V. Kassel.
Ore 19. Volkshochschule Kassel, Saal, Wilhelmshöher Allee 21.

Lubecca: Canaletto, Guardi und Kollegen - die Vedutisten des Settecento Veneziano
Conferenza di Susanne Resch, M.A., organizzata dalla Deutsch-Italienische Gesellschaft Lübeck e.V.
Ore 19. Volkshochschule, Aula, Falkenplatz 10.

SABATO 21 APRILE

Amburgo: Andrea Bocelli

Inizia ad Amburgo il tour tedesco di Andrea Bocelli, che si esibisce insieme ad un coro, ad un soprano a dei danzatori e una cantante in uno show multimediale. Bocelli interpreterà un mix di musica pop e operistica.
Ore 20. Barclaycard Arena, Sylvesterallee 10.

Berlino: Esperimenti con l'acqua
Piccoli esperimenti per scoprire le proprietà dell'acqua e come queste sono importanti per la vita. I bambini scopriranno il principio della capillarità attraverso la costruzione di un piccolo sistema per far germinare dei semi di specie rare. Ogni partecipante potrà così tornare a casa con il proprio esperimento da seguire nel corso delle settimane. Iscrizione obbligatoria.
Ore 14. SI Scuola Italiana, Dunker Str. 62,10439 Berlin-Prenzlauerberg.

Berlino: Grunewald e la magia del bosco
Partendo dal Parkplatz große Steinlake si segue un sentiero nel bosco e per un tratto si costeggia il lago, fino ad arrivare alla Grunewaldturm. Da qui si prosegue sul sentiero interattivo "Wald.Berlin.Klima" fino a tornare alla Grunewaldturm. Lungo il percorso la guida proporrà piccoli giochi e attività di osservazione e conoscenza dell'ambiente naturale. Per famiglie con bambini dai 7 anni in su. Organizzato dall'associazione "Bocconcini di cultura e.V."
Ore 9.30. Parkplatz große Steinlake.

Berlino: Le voci del bosco
Teatro in italiano per bambini. Ogni primavera la natura si sveglia e il bosco canta con mille voci, stormiscono le fronde degli alberi, cinguettano gli uccellini, gli scoiattoli giocano tra i rami, i cerbiatti escono correndo dalle tane… questo piccolo grande mondo, questo coro della natura è vivo nell'immaginazione di tutti i bimbi e sarà al ritmo della musica e dei salti dei personaggi che fiorirà durante lo spettacolo una dolcissima favola sulla bellezza della natura. Consigliato dai 5 anni in su.
Ore 16. Mondolibro, Torstr. 159.

Berlino: Brrr…
Teatro in italiano per bambini. "Brrr…" è una fiaba che viene da molto lontano, una fiaba molto fredda. Viaggeremo fino alla lontana regione andina per conoscere la storia del piccolo Chango e ci accorgeremo che non importa quanto lontano andiamo, quanto diverse siano le culture nè il paesaggio che ci circonda. Il mondo è sempre meraviglioso e buono visto con gli occhi di un bambino.
Ore 17 (Brrr…). Mondolibro, Torstr. 159.

Colonia: III Simposio Scientifico del Forum Accademico Italiano. Fair. L'universo nel laboratorio
Conferenza in lingua inglese del Prof. Paolo Giubellino. Con un intervento del Dr. Matteo Pardo, addetto scientifico presso l'Ambasciata d'Italia di Berlino, sulla mobilità di studenti e ricercatori tra Italia e Germania. Un'iniziativa del Forum Accademico Italiano e.V. La conferenza del Prof. Giubellino introdurrà il laboratorio Fair e le opportunità che il progetto apre per la ricerca scientifica. Fair, laboratorio per la ricerca sia fondamentale che applicata con fasci di ioni e di antiprotoni, è uno dei più grandi e nuovi progetti per la ricerca scientifica in Europa. La ricerca Fair è incentrata sulla struttura e sull'evoluzione della materia sia su scala microscopica che su scala cosmica, portando così il nostro universo in un unico laboratorio. Fair è un progetto internazionale con dieci paesi partner, ma a cui lavorano più di 2500 scienziati e ingeneri di oltre 50 paesi. Al termine della conferenza ci sarà un rinfresco.
Ore 18. Istituto italiano di cultura, Universitätsstr. 81.

Colonia: Festa della Liberazione
Per festeggiare l'anniversario della caduta del nazifascismo in Italia, la sezione Anpi Germania (Associazione nazionale partigiani italiani) organizza anhe quest'anno la Festa della Liberazione. Pomeriggio di letture e musica.
Ore 16. Bayenstr. 11.

Monaco: L'italiano vien mangiando
Cucina, cultura e storia gastronomica, tradizioni, enologia: sono questi i temi di cui si parlerà (in italiano, si capisce) durante questo incontro. Ma si può parlare di cucina senza cucinare (e mangiare)? Assolutamente no. Ci troveremo quindi davanti ai fornelli alle prese con ricette tradizionali e moderne e infine gusteremo i piatti da noi preparati accompagnandoli con ottimi vini. A pagamento. Con Gabriella Caiazza.
Ore 10-14.30. Meine Kochwerkstatt, Lindwurmstr 126.

DOMENICA 22 APRILE

Berlino: Principe libero

Nell'ambito della rassegna "Cinemaperitivo", anteprima tedesca del film "Fabrizio De Andrè - Principe Libero". Versione originale con sottotitoli inglesi - Intervista Skype con il regista. Il film di Luca Facchini è dedicato a Fabrizio De Andrè e si apre con il rapimento del cantautore e della sua compagna Dori Ghezzi, il 27 agosto 1979 in Sardegna. Da quel momento inizia una specie di flashback che racconta l'adolescenza e l'eta adulta di De Andrè tra incontri, vita privata e musicale, fino a tornare al rapimento e chiudersi con il matrimonio tra i due.
Ore 16. Babylon, Rosa-Luxemburg-Str. 30.

Kleve: Festa per i 50 anni del Comitato Dante Alighieri di Kleve
Organizzata dal Comitato Dante Alighieri Kleve e.V.
Ore 11. Stadthalle Kleve, Blauer Salon.

LUNEDÌ 23 APRILE

Berlino: incontro con la scrittrice Elvira Dones

Presentazione del libro "Piccola guerra perfetta", in occasione della sua traduzione in tedesco. La "piccola guerra perfetta" del titolo è quella dichiarata dalla Nato il 24 marzo 1999 in seguito alla feroce politica di "pulizia etnica" di Milosevic. Si concluse il 12 giugno. Una guerra aerea, dai cieli del Kosovo. Doveva essere piccola e perfetta perché nessun soldato americano sarebbe tornato a casa in una bara, fu promesso. Ma vista da terra fu purtroppo tutt'altra cosa. Che cosa, lo racconta Elvira Dones in questo libro scritto oggi e basato su anni di ricerche sulle violenze subite dalle donne del Kosovo in ottanta giorni di orrore, a opera dei miliziani serbi. Dones riesce a rendere terribile, commovente e umana l'epica della sopravvivenza di tre donne assediate in una casa di Pristina: Rea, Nita e Hana. Elvira Dones è nata a Durazzo. I primi sette libri li ha scritti in albanese; gli ultimi due in italiano, sua lingua d'adozione. Vive oggi negli Stati Uniti, dopo aver trascorso molti anni in Svizzera. Ha pubblicato i romanzi: "Sole bruciato" (2001) e "Vergine giurata" (2007).
Ore 19. Istituto italiano di cultura, Hildebrandtstr. 2.

Colonia: Diodato
Il cantante Diodato, ospite dell’ultimo Festival di Sanremo insieme a Roy Paci si esibisce a Colonia.
Ore 19.30. Mondoaperto, Zugweg 22.

Treuenbritzen: Commemorazione
La sera del 21 aprile 1945, l'arrivo di truppe sovietiche e la fuga dei guardiani comportò l'apertura dei Campi di Lavoro della zona di Treuenbrietzen, cittadina situata a 70 chilometri a sud ovest di Berlino, destinati ai prigionieri di guerra e ai lavoratori forzati di diverse nazionalità, impiegati nelle aziende Kopp & Co e Dr. Kroeber & Sohn. Il 23 aprile però, dopo che le truppe sovietiche proseguirono la loro avanzata, un reparto militare tedesco separò gli internati militari italiani dal resto dei prigionieri e li trucidò in una cava nei pressi della località di Weinbergen. Delle 127 vittime accertate, 111 poterono essere identificate. In concomitanza con la Festa della Liberazione, avrà luogo la consueta cerimonia di commemorazione organizzata dall'Ambasciata d’Italia a Berlino in collaborazione con il Comune di Treuenbrietzen.
Ore 11. Rathausplatz Treuenblitzen.

MARTEDÌ 24 APRILE

Amburgo: La Basilicata e Matera
Serata presentazione e promozione della regione Basilicata a cura di Enit e Regione Basilicata, nell'ambito della rassegna "Faszination Basilikata" (in lingua tedesca). L'Ente per il turismo italiano Enit invita tutti gli interessati a una presentazione sulla regione, ricca di materiale video e fotografico. Per scoprire le spettacolari bellezze naturali della "Lucania", come anche viene chiamata la Basilicata, immergersi nella vita autentica dei villaggi montani di Pietrapertosa e Castelmezzano, che svettano sopra le Dolomiti Lucane. Il clou della regione, tuttavia, è indubbiamente il capoluogo Matera, la Capitale europea della cultura nel 2019, e i visitatori sono entusiasti dei loro antichi sassi e chiese.
Ore 19. Istituto italiano di cultura, Hansastr. 6.

Berlino: Vergine giurata
Proiezione del film di Laura Bispuri, tratto dal romanzo omonimo di Elvira Dones. Hana Doda, per fuggire al destino di moglie e serva imposto alle donne nelle dure montagne dell'Albania, segue la guida dello zio e si appella alla legge arcaica del Kanun. Una legge che consente alle donne che giurano la loro verginità di imbracciare il fucile e di vivere e agire liberamente come un uomo. Per tutti Hana diviene Mark, Mark Doda. Ma qualcosa di vivo pulsa e si agita sotto le nuove vesti. Quella scelta diviene la sua prigione. Quel luogo immenso improvvisamente le sta stretto. E' così che Mark decide di intraprendere un viaggio a lungo rimandato. Lascia la sua terra, arriva in Italia e qui percorre un cammino che è un continuo e sottile attraversamento di due mondi diversi e lontani: Albania e Italia, passato e presente, maschile e femminile.
Ore 19. Nuovo Klick Kino, O-Tonart Theater, Kulmer Str. 20a.

Colonia: Francesco Bearzatti
Concerto del trio Jazz Jens Düppe (batteria e percussioni), Francesco Bearzatti (sax, clarinetto) e Martin Gjakonovski (contrabasso). La critica è d'accordo nell'affermare che il sassofonista Francesco Bearzatti sia in questo momento, al pari di Paolo Fresu e Stefano Bollani, uno dei musicisti jazz italiani di maggior successo, vincitore di numerosi premi e riconoscimenti in ambito nazionale ed internazionale. Nel 2011 ha ricevuto il premio dell'Academie du Jazz come miglior musicista europeo. Già da diversi anni Francesco Bearzatti esegue con Jens Düppe concerti in Francia e in Germania. Quest'ultimo sodalizio, insieme anche al contrabbassista Martin Gjakonovski, prevede un repertorio di composizioni di entrambi i musicisti, le cui radici musicali affondano nel jazz americano degli anni '50 e '60, e nello standard jazz.
Ore 19. Istituto italiano di cultura, Universitätsstr. 81.

MERCOLEDÌ 25 APRILE

Amburgo: Il Vangelo secondo Matteo
Proiezione del film di Pier Paolo Pasolini. Un Gesù carico di tristezza e di solitudine, in cui Pasolini riversa la sua "nostalgia del mitico, dell'epico, del tragico", per usare le sue parole. Un film quasi senza tempo, come tutti i capolavori. Il film è una fedele riproposizione del Vangelo secondo Matteo dal momento dell'Annunciazione alla Resurrezione di Gesù. Le tappe della vita di Gesù Cristo sono ripercorse senza variazioni nella storia, né cambiamenti anche testuali rispetto alla versione di san Matteo. In italiano con sottotitoli in inglese. A pagamento.
Ore 19.15. Metropolis Kino, Kleine Theaterstraße 10.

Berlino: Incontro con un IMI
Michele Montagano (nato nel 1921) è stato uno dei cosiddetti IMI, Internati militari italiani, ed è sopravvissuto a diversi campi di lavoro forzato in Germania. L'Istituto italiano di cultura di Berlino con il centro Dokumentationszentrum NS-Zwangsarbeit l'hanno invitato ad un incontro pubblico in occasione della Festa della liberazione.
Ore 19. Dokumentationszentrum NS-Zwangsarbeit, Britzer Str. 5.

Berlino: incontro con l'internato militare italiano Michele Montagano
In occasione della festa della liberazione, incontro con l'internato militare (IMI) Michele Montagano. Michele Montagano, classe 1921, fu arruolato nell'esercito italiano nel febbraio del 1941. In seguito all'armistizio di Cassibile siglato tra il Regno d'Italia e gli Alleati nel settembre del 1943, Montagano assieme ad altre migliaia di soldati italiani fu imprigionato dai tedeschi e deportato in Germania dove fu sottoposto al lavoro coatto diventando un IMI. Sopravvisse a numerosi campi di concentramento e a durissime condizioni di lavoro e venne liberato ad aprile del 1945. Fino ad oggi gli IMI non hanno ricevuto alcun risarcimento. Indirizzi di saluto: Dr. Christine Glauning, direttrice del Centro di documentazione sui lavori forzati nazionalsocialisti. Alessandro Gaudiano, Ambasciata d'Italia a Berlino.
Ore 19. Dokumentationszentrum NS-Zwangsarbeit, Britzer Straße 5.

Berlino: mercatino e sportello scuola
Mercatino di scambio di libri e giochi in italiano, sportello scuola con informazioni sul sistema scolastico, progetti, suggerimenti, idee, proposte, chiacchiere e… chi desidera, spesa di prodotti italiani.
Dalle 16. Centro Italia di Prenzlauer Berg (Greifswalder Str. 80C, 10405 Berlin).

Berlino: Roma città aperta
In occasione della Festa della liberazione in Italia, proiezione del film di Roberto Rossellini.
Ore 20. Theater O-TonArt, Kulmer Straße 20a.

Gießen: Quo vadis Italia?
Conferenza del Dr. Jan Labitzke sul significato delle ultime elezioni politiche in Italia. Organizzata dalla Deutsch-Italienische Gesellschaft Mittelhessen e.V..
Ore 18. Philosophikum II, Karl-Glöckner-Str. 21, Haus E.

Stoccarda: La confusione… regna sovrana
L'autrice Simonetta Margheriti e Livia Melgiovanni presentano il linguaggio politico di oggi. "Mi ritiro sull'Aventino, inciucio, supercanguro, Porcellum, il patto del Nazareno, rimpasto, PIL..." Questo linguaggio non avrà più segreti per gli stranieri alle prese con la lingua italiana. Il libro di Simonetta Margheriti, infatti, è un manuale dinamico per tutti coloro che sono interessati agli aspetti linguistici non solo della politica italiana, ma anche della cultura, della storia e dell’economia.
Ore 15.15. Università, Keplerstr. 17.

GIOVEDÌ 26 APRILE

Berlino: Le leggi razziali in Italia. Conferenza di Marcella Filippa
In un discorso davanti al Municipio di Trieste il 18 settembre 1938 il dittatore Benito Mussolini annunciò le leggi razziali fasciste che condussero alla persecuzione di migliaia di ebrei italiani da parte dello Stato italiano. L'Istituto Italiano di Cultura Berlino nell'80° anniversario delle "leggi razziali" vuole ricordare il destino degli ebrei italiani, spesso costretti all'esilio dopo il 1938. Durante l'occupazione tedesca dal 1943-1945 molti di quelli rimasti furono deportati nei campi di concentramento nazisti. Marcella Filippa presenterà alcune donne ebree italiane, come Giorgina Aran Levi, Rita Levi Montalcini, e altre, a partire dai suoi libri e dalle sue più recenti ricerche. Storie di esili e di perdita, ma anche di straordinaria capacità di resistere agli urti della storia. Marcella Filippa vive e lavora a Torino. Saggista, traduttrice, giornalista pubblicista, vincitrice di premi letterari, ha diretto mostre, realizzato sceneggiature per documentari, coordinato progetti europei.
Ore 19. Istituto italiano di cultura, Hildebrandstr. 2. 

Colonia: Jubilum Jazz Chorus in concerto
Direttore, pianista ed arrangiatore: Piero Gaddi, assistente: Riccardo Grandini, coristi: Sara Bergamini, Ilaria Casanovi, Chiara Davini, Simona Magera, Marta Bonaldi, Stefania Pucci, Riccardo Grandini, Gianni Nuzzi, Renzo Telloli, sax contralto. Nell'ambito del progetto di scambio tra le scuole di musica di Castelnuovo Garfagnana e Düsseldorf, concerto degli studenti di musica della scuola toscana. Interverranno il gruppo corale e alcuni gruppi strumentali della scuola di Castelnuovo (Lucca). È un coro gospel fuori dal comune. Lo Jubilum Jazz Chorus presenta un repertorio "a cappella" e con accompagnamento, nel quale confluiscono molti generi della musica nero-americana, dal gospel, al jazz, al soul. Piero Gaddi ne scrive e ne arrangia completamente il repertorio.
Ore 19. Istituto italiano di cultura, Universitätsstr. 81.

CALCIO IN FESTA 2018
Sono aperte le iscrizioni a Calcio in festa 2018, la grande festa d'estate degli italiani a Berlino, domenica 3 giugno 2018 dalle 11 alle 18 presso la Sportanlage Westend (Spandauer Damm 150). Le possibilità di partecipare sono tante: è infatti possibile iscriversi al torneo di calcio a sette per adulti, al Campus di allenamento per bambini e ragazzi, riservare uno stand per associazioni, proposte di street food o artigianato, e riservare un posto all'Open stage messo a disposizione di cantanti, musicisti e gruppi che vogliano esibirsi durante la festa. 
Maggiori informazioni e i moduli d'iscrizione al torneo sono pubblicati sul sito del Comites all'indirizzo www.comites-berlin.de.

CONCORSO

Racconto d'autore 2018
L'Istituto Italiano di Cultura di Stoccarda invita anche quest'anno gli studenti dei licei del Baden-Württemberg, della Renania-Palatinato e del Saarland a partecipare al concorso letterario "Racconto d'autore", ormai giunto alla XVIII edizione. I partecipanti, studenti della decima classe e del "Kursstufe" che studiano l'italiano come lingua straniera, si cimenteranno nella scrittura di un finale frizzante e ricco di emozioni su una traccia del giovane autore Andrea Zancanaro, vincitore del Premio Campiello Giovani 2017. Gli elaborati dovranno pervenire all'Istituto Italiano di Cultura di Stoccarda in formato digitale entro e non oltre giovedi 7 giugno 2018. La premiazione avrà luogo il 02.07.2018 presso il Droste-Hülshoff-Gymnasium Rottweil.
Ulteriori informazioni sul sito dell'Istituto: www.iicstoccarda.esteri.it

MOSTRE

Amburgo: Basilicata
Nell'ambito di una rassegna dedicata a questa regione, mostra fotografica di Antonio Di Cecco. Giovedì 5 aprile ore 19: Inaugurazione, in presenza dell'artista.
Fino al 30.9. Istituto Italiano di Cultura, Hansastrasse 6.

Berlino: Pinocchio esce dalla fiaba. Mostra fotografica di Aldo Fallai
La mostra fotografica è dedicata a uno dei personaggi più rappresentativi della cultura Toscana, ritratto nelle belle fotografie di Aldo Fallai, fotografo di fama internazionale. Nei 32 scatti realizzati nei luoghi del racconto, tra la Svizzera Pesciatina e Collodi, si rileva un taglio stilistico teso a sottolineare e attualizzare la natura iconica del personaggio, nato nel 1881 dalla fantasia di Carlo Lorenzini. Le fotografie mantengono, in ogni caso, un'atmosfera di sospensione temporale da 'fiaba contemporanea'. Saranno presente all'inaugurazione il curatore Luigi Salvioli e il fotografo Aldo Fallai.
Fino al 16 maggio. Istituto italiano di cultura, Hildebrandstr. 2. 

Zwischen allen Stühlen

Mostra "Tra più fuochi": dettaglio di una sala

Berlino: Tra più fuochi. La storia degli internati militari italiani in Germania tra il 1943 e il 1945
Un'esposizione di oggetti e reperti unici dedicata agli IMI presso il Centro di documentazione sul lavoro forzato di Schöneweide – Fondazione Topografia del Terrore di Berlino. Oltre ad onorare la memoria degli oltre 650.000 Internati Militari Italiani nei lager nazisti, l'esposizione permanente conferma l’interesse e la disponibilità a proseguire nella costruzione di una cultura della memoria condivisa degli orrori del passato anche a monito per il futuro, in coerenza con l'impegno assunto nel dicembre 2012 da Italia e Germania per non dimenticare questo doloroso capitolo della nostra storia recente. Il Centro di documentazione sul lavoro forzato durante il Nazionalsocialismo intende favorire la conoscenza e la memoria del dramma vissuto, durante il regime nazista, da circa 12 milioni di uomini, donne, ragazzi e bambini in tutta Europa.L'Istituto Alcide Cervi ha contribuito con un documento, visibile anche sul portale multimediale dell'Istituto. Si tratta della scheda di congedo di Iames Lusetti, internato militare italiano originario di Gattatico e registrato presso lo Stalag X A di Schleswig: il documento è datato agosto 1944 e rappresenta il passaggio degli IMI a "lavoratori civili", allo scopo di mitigarne così le difficili condizioni di vita.
Mostra permanente. Dokumentationszentrum NS-Zwangsarbeit, Britzer Str. 5.

Colonia: Erio Carnevali
L'inchiostro possiede per l'artista la qualità di identificarsi bene con la notte dove la nettezza della tinta si confonde con l'ambiguità del liquido che si scioglie sul foglio nel suo percorrere cammini ignoti e misteriosi. Dopo aver affrontato il mistero del sacro, Erio Carnevali affronta tale tema sotto un diverso angolo visuale e descrive la parabola dell'inconscio attraverso il simbolo della notte. Nato a Modena, Erio Carnevali inizia la sua carriera di pittore nei primi anni settanta; oggi vive e lavora a Milano, Modena, Cagnes-sur-Mer in Francia e Los Angeles. Dagli anni Novanta fino ad oggi ha esposto in numerose gallerie italiane e internazionali.
Fino al 3 maggio. Istituto italiano di cultura, Universitätsstr. 81.

Colonia: A cuore aperto
Mostra di Fausta Squatriti. Si riunisce sotto il significativo titolo "A cuore aperto", la più recente ricerca dell'artista italiana, Fausta Squatriti che per la prima volta espone a Colonia un gruppo di opere recenti nella cui ricorrente struttura di dittico, trittico e polittico, si sviluppa un dialogo intimo, tra le tre - visioni – dell'esistente, visioni che stanno alla base dell'arte occidentale. Il realismo l'artista l'ottiene con la fotografia, il simbolismo con figure astratte, l'allegorica con prelievi di parti di realtà vera e propria, trasfigurata in emblematica presenza all'interno della triade. Fausta Squatriti (*1941), scrittrice, poetessa e artista, abita nella sua città natale Milano, dove espone a partire dal 1960, dopo la sua formazione all'Accademia di Belle Arti di Brera. Disegno, scultura, pittura e arte concettuale, sono i mezzi espressivi dell'artista, che ha inoltre svolto una attività di editrice di libri d'artista. Anche per questo, ma non solo, Fausta Squatriti è un importante testimone della storia dell'Arte moderna e contemporanea. L'artista sarà presente all'inaugurazione.
Galeria Rompone, Brüsseler Str. 31.

Dresda: Il ciclo di Cuccina
Paolo Caliari, detto Il Veronese (1528–1588), è insieme a Tiziano e Tintoretto uno dei maggiori rappresentanti della pittura rinascimentale veneziana. Il ciclo Cuccina fu da lui dipinto nel 1571 ed è una delle sue opere principali. Porta il nome di una delle più ricche famiglie veneziane dell'epoca e consta di quattro dipinti: L'adorazione dei Magi, Le nozze di Cana, La Passione e La Madonna della famiglia Cuccina. Il ciclo è stato appena restaurato e ora appare nella lucentezza dei suoi colori.
Fino al 3 giugno. Staatliche Kunstsammlungen Dresden, Gemäldegalerie Alte Meister, Deutscher Pavillon, Taschenberg 2.

Karlsruhe: Gli Etruschi
Società tra le più complesse e avanzate dell'Italia preromana, gli Etruschi sono stati protagonisti delle vicende del Mediterraneo occidentale tra il X e il I sec. a.C. Un'identità unica, quella etrusca, plasmata altresì dal contatto con interlocutori culturali diversi: Greci, Fenici, Celti e Romani. Recenti ricerche archeologiche gettano nuova luce su questa straordinaria civiltà, che le fiorenti realtà urbane e l'articolata cultura materiale mostrano prospera e vitale. Venerandi santuari e tombe monumentali, impreziosite da affreschi variopinti e corredi sontuosi, esprimono l'importanza del culto e della religione. Opere d'arte di prorompente forza espressiva comunicano amore per il bello. In collaborazione con il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo il Badisches Landesmuseum presenta una panoramica complessiva sulla civiltà etrusca. Reperti spettacolari, accompagnati da ricostruzioni tridimensionali e animazioni digitali, contribuiscono a delineare un quadro articolato dello spazio e del tempo in cui gli Etruschi vissero da protagonisti.
Fino al 16 giugno. Badisches Landesmuseum, Schlossbezirk 10.

Potsdam: Museo Barberini
Il Museo Barberini apre le sue porte con un edificio decisamente imponente, ricostruito secondo il modello del Palais Barberini, fatto erigere da Federico II seguendo il modello del Palazzo Barberini di Roma e distrutto durante la seconda Guerra Mondiale. Il museo ha aperto le sue porte il 23 gennaio "2017".
Museum Barberini, Alter Markt- Humboldtstraße 5-6.

Reutlingen: Bilder ohne Zeit
Mostra del fotografo di origine perugina Andrea Alfieri. Le sue foto ritraggono Parigi, Istambul, Fez e altri luoghi. Ma nel costruire la sua prospettiva Alfieri si rifà sempre all'Umanesimo quattrocentesco.
Fino al 18 maggio. Haus der Volkshochschule, 1. OG, Spendhausstr. 6.

Stoccarda: Dialogo Italia-Ungheria
Mostra di Valerio Adami e Ervin Hervé-Lóránth. Nelle opere di Valerio Adami (nato a Bologna e residente a Parigi) si mescolano oggetti della quotidianità e Topoi mitici. La sua arte si avvicina quindi alla Pop Art. Inoltre le sue opere presentano uno stile molto simile a quello dell'ungherese Ervin Hervé-Lóránth.
Fino al 20 aprile. Ungarisches Kulturinstitut, Haußmannstr. 22.

Stand: 19.04.2018, 17:50