Live hören
Jetzt läuft: There's Nothing Holdin' Me Back von Shawn Mendes

Terremoto: sei mesi dopo

Terremoto: sei mesi dopo

Questo è lo stato di Visso e Camerino, distrutti dalle scosse di terremoto di agosto e soprattutto di ottobre 2016. La ricostruzione sembra ancora lontana - e gli abitanti si sentono abbandonati. Le foto sono di Cristina Giordano.

Terremoto: sei mesi dopo

L'interno della casa di Giovanni Broglia, a Camerino, in provincia di Macerata (Mc)...

L'interno della casa di Giovanni Broglia, a Camerino, in provincia di Macerata (Mc)...

...esattamente come è stata lasciata dopo la scossa del 25 ottobre 2016.

Tutta la zona rossa di Camerino è inaccessibile...

...per gli sfollati è possibile rientrare nelle proprie case a recuperare degli oggetti solo accompagnati dai vigili del fuoco.

Cumuli di macerie a Camerino.

Alcuni palazzi nella zona rossa di Camerino.

Ancora Camerino, quest'edificio ospitava una scuola.

Si riparte anche così: una casetta di legno ospita il nuovo ristorante "Il nido dell'Aquila" a Montecavallo (Mc), che ha riaperto il 9 di aprile 2017.

Il 90% degli abitanti di Visso (Mc) ha perso la casa.

Un'immagine del centro storico di Visso, ormai disabitato.

Un'immagine di Piazza Martiri Vissani, quello che era un tempo il cuore economico di Visso.

"Per ripopolare il paese, bisogna far ripartire l'economia", sostiene Filippo Sensi, assessore all'urbanistica di Visso.

Prima di smaltire le macerie bisogna selezionare gli elementi storici, utili a una ricostruzione almeno in parte fedele all'originale.

Un palazzo sventrato dal terremoto, sempre a Visso.

Entro il luglio 2017, a Visso dovrebbero arrivare le prime 220 casette in legno, che ospiteranno gli sfollati.

Stand: 09.05.2017, 18:25 Uhr