Live hören
Jetzt läuft: Hadi bakalim von Sezen Aksu

Paesaggi sonori dall'"Heimat"

Paesaggi sonori dall'"Heimat"

di Daniela Nosari

Ha cercato di ricrearli l'artista del suono Alessandra Eramo con la performance "Echi migratori" e le risposte degli italiani di Berlino a questa domanda: quali rumori ti vengono in mente quando pensi alle tue radici?

Alessandra Eramo "Echi migratori"

Alessandra Eramo in "Echi migratori"

Alla base della performance "Migratory Echoes", "Echi migratori" c'è un'idea molto semplice e affascinante: quali sono i tre suoni o rumori che ti ricordano casa? Dove la "casa" è la "Heimat" tedesca, quindi è il luogo degli affetti, degli origini, è insomma l'Italia se si parla con italiani emigrati a Berlino. La performance-installazione dell'artista del suono Alessandra Eramo è nata in occasione di un ritorno, un ritorno a Roma per una galleria d'arte.

Alessandra Eramo

Alessandra Eramo durante la performance

Ed è diventata lei stessa un ritorno col pensiero al paesaggio sonoro, dell'infanzia spesso, ma non solo. La composizione testo-suono comprende la voce, le spiegazioni, le onomatopee, ma anche i silenzi e i respiri. Il mare torna spesso in questi ricordi, insieme alle cicale, ma ci sono anche suoni meno poetici, o ricordi specifici legati alla casa dei genitori.

Alessandra Eramo ci è venuta a trovare negli studi di Berlino, dove vive da alcuni anni, e ha svelato a Giusi Valentini, fra l'altro, qual è il suo personalissimo paesaggio sonoro legato a Taranto. Qui è nata e da qui è poi partita per il mondo dove continua a ricercare e diffondere la sua arte fondata sulla voce.

Stand: 02.09.2016, 18:28